Utente
Gentili dottori, grazie per il vostro servizio che ci fornite su questo sito.
Volevo chiedervi riguardo un fastidio che sto avendo da diversi mesi.
Ho tachicardia (fino a 112 bpm) specie quando sono stesa sul letto, a pancia sotto o supina, ma a volte anche da seduta, spesso post prandiale, ho anche eruttazioni e reflussi acidi (ho questi reflussi da anni ormai e credo quasi sicuramente sia reflusso ge).
Quando la tachicardia si calma, ho battiti che oscillano tra 80 e a volte di rado 90 ma spesso 85. Insomma ormai da un pò questi sono i miei battiti di base.
Sono ipotiroidea con tiroidite autoimmune cronica, tempo fa stupidamente sospesi eutirox 75 perchè avevo tsh a 0, 09, e il mio tsh salì a 25.
Ripresi ad assumerlo e ora lo prendo gia da 3 mesi, eutirox 50, devo ripetere gli esami della tiroide.
Cosa può essere a causarmi questa tachicardia?
Spero che possiate rassicurarmi, perchè quando ce lho mi agito di più ed è un circolo vizioso perchè non riesco a farla scendere facendo cosi.

Grazie!

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
anche l Eutirox facilita la tachicardia .
Tra l altro i suoi valori non destano alcuna preoccupazione .
una volta escluse le,cause più frequenti come anemia, eccesso di caffeina e derivati, fumo o broncodilatatori se davvero queste frequenze le dessero fastidio, piccole dosi di beta bloccante le risolverebbero il problema

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore, la ringrazio per la sua pronta risposta e per avermi rincuorata. Non soffro di anemia e ho smesso di bere caffè da più di un anno, prima ne ero accanita bevitrice e mi aggravava i reflussi in maniera esagerata, non ho mai fumato perchè non ho mai sopportato nemmeno l'odore del fumo passivo e so quanti enormi danni fa il fumo e non uso broncodilatatori, soffro di ipertrofia dei turbinati e non uso vasocostrittori ma mi avvalgo di prodotti non medicali tipo acqua marina depurata appositamente creati per la pulizia e decongestione nasale. Quindi crede che la tiroide non abbia un ruolo nella tachicardia? Il betabloccante mi può essere d'aiuto dunque? Prescitto da un cardiologo ovviamente, ma una volta assunto poi non si può staccare più, giusto?
Le rinnovo i miei ringraziamenti per avermi tranquillizzata.
Buona serata

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Dosi gli ormoni tiroidei
Il beta bloccante è un farmaco efficace sicuro e può essere interrotti quando si vuole

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio. Ma avere di base, cioè quando non sono in tachicardia (che poi tra l'altro è tipo 102/103 di rado 111/112) è normale avere frequenze che oscillano tra 80 e 90? Alcune volte 93. Di notte quando mi rilasso profondamente la frequenza arriva anche a 73. Mai sotto i 70. In attesa di sua risposta la ringrazio ancora per come mi ha tranquillizzata, è un periodo difficile e io già ho ansia di mio.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sono frequenze del tutto normali , specie in chi ha problemi di ansia

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso