Utente
Buonasera,

Cinque giorni fa ho iniziato ad accusare all'improvviso un dolore sempre più forte al piede destro che ha iniziato a gonfiare e non potevo più poggiarlo a terra.
Sono andata in guardia medica e mi hanno fatto una puntura di antidolorifico e una di clexane.
Mi hanno detto di fare un doppler degli arti inferiori e di fare alcune analisi del sangue.


Premetto che soffro da circa un anno di tachiaritmia e prendo il metoprololo e da dieci anni prendo un trattamento ormonale sostitutivo.
(Devo fare presto un ecocardio perché dalla risonanza è risultato che ho l'atrio sinistro dilatato).


Allora, dopo due giorni di clexane, ho fatto il prelievo del sangue ed ecco la esito:
Proteina c reattiva 3, 3
VES: prima ora 18; seconda ora 42; indice di kratz 19, 5

D-Dimero 679

A che cosa possono essere dovuti questi valori?
Devo preoccuparmi?


Ho fatto un doppler degli arti inferiori ma non c' erano trombi...

E colgo l'occasione per chiedervi anche: l'atrio sinistro dilatato a cosa può essere dovuto?

Grazie in anticipo.

Cordialmente.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Un arto inferiore edematoso e dolorante con un D dimero elevato depone per una tromboflebite, magariu superficiale.
Conviene pertanto che lei continui con l'aparina abasso peso molecolare.
Per cio che concerne l atriio sinistro dilatato (sa riportare le misure riscontrate alla ecografia?) potrebbe essere legato ad esempio ad una ipertensione o ad una valvulopatia mitro aortica.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la celere risposta,Dottore.

Dopo tre giorni di Clexane,il piede si è sgonfiato. Il medico che ha fatto il doppler mi ha detto che non ci sono problemi a livello venoso, però i valori delle analisi non mi convincono. Lui mi ha detto di prendere una compressa di Bromelia plus al giorno e di smettere l'eparina. È da due giorni che non faccio più punture : secondo Lei posso stare tranquilla ? Devo fare altri esami ? Riprendo il clexane ?

Per quanto riguarda le misure della altro sinistro risultanti dalla risonanza che ho fatto in Francia il 10 settembre, c' è scritto :
Superficie 4 cavità Atrio sinistro : 25 cm quadri ;
Superficie 2 cavità Atrio sinistro : 26 cm quadri ;
Lunghezza massima Atrio sinistro : 55 mm
Volume Atrio sinistro : 100 ml = 60 ml / m quadro

La dilatazione dello Atrio può spiegare la tachiaritmia ?
Grazie in anticipo

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
si le dimensioni dell trio sono modestamente aumentare e possono facilitare aritmie sopraventricolari .
Per cio chemconcerne l eparina all
riseguirmi fino alla normalizzazione del d dimero

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso