Utente
Salve dottori, sono una ragazza di 22 anni, fumatrice sporadica, pratica attività sportiva nell' ultimo periodo.

Racconto in breve la mia storia.

A 16 anni ho già avuto episodi di tachicardia sinusale riscontrata da vari controlli per escludere patologie cardiache, ECG, prova da sforzo, holter dinamico, con nessun esito rilevante a parte la tachicardia e una extrasistole sopraventricolare pressione bassa (110, 80) da sempre avuta su questi valori.

Perciò mi è stato detto di essere ansiosa infatti avendo anche attacchi di panico dovuti all ansia per queste palpitazioni accelerate ho seguito uno psicologo dove sono riuscita a placare ansia e debbellare attacchi di panico.

Negli anni verso i 18 ho iniziato ad avvertire un fastidio in gola e la sensazione del cuore che mancasse un battito, rifatto tutti i controlli cardiologici più esami tiroide, dove con l holter è stato riscontrato extrasistole sopraventricolare 1800.
Ho eseguito un eco e gli esami ematochimici niente tutto nella norma.

Il cardiologo mi ha detto di praticare attività e se secondo lui se ne avessi bisogno di prendere dei betabloccanti, io contraria ho preferito fare solo sport per vedere come andasse.
La situazione non cambia a queste sensazioni si è aggiunto il bruciore di stomaco dove il gastroenterologo mi ha detto di avere Reflusso e Helicobacter pylori dove con una cura non sono riuscita a debellarlo e quindi mi è stato detto di non pensarci e di prendere 2 medicinali solo per il reflusso.

Ho cambiato 6 cardiologi dove ognuno aveva una diagnosi diversa e rifacendo sempre altri controlli le extrasistole sono aumentate 3000, dove l'ultimo mi ha detto di avere in prolasso mitralico senza neanche osservare l eco.

Convivo con tutto questo ma ultimamente ho dolori alle caviglie, gambe gonfie, capogiri, dolori al torace mattutino, mancata forza nelle braccia in particolare al sx e pressione alta 140, 90.
Mi è stata prescritta dal mio medico di base l'atenololo per la pressione ma dopo 2 giorni non ne ho continuata l'assunzione poiché avevo un affanno e affaticamento elevati quasi da svenire, ora la pressione stranamente o forse per fortuna si è regolarizzata con soli 2 assunzioni.
Oltre ai sintomi precedenti ora ho avuto anche 5 episodi di sindrome di raynaud.
Ora quello che vi domando di cuore non e una diagnosi o altro, ma quali altri controlli potrei fare per capire se si tratta di altro?
Cordiali saluti e grazie della disponibilità:)

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Le aritmie che lei segnala sono fastidiose ma assolutamente benigne tant'e' che si curano solo per ridurre il fastidio.
Sicuramente tra i beta blocccanti non avrei scelto l'atenololo ma se mai il bisoprololo o propanololo a basso dosaggio.

Si tranquillizzi
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso