Oppressione al petto

Buongiorno,

Mi chiamo Flavio, ho 33 anni e da qualche mese ho un problema durante la notte.


Da quando c'è stato il lockdown, mi sono accorto che la mia qualità del sonno è diminuita, causandomi un continuo risveglio "forzato" con oppressione al petto.


Ogni mattina mi sveglio, anche senza sveglia, puntualmente intorno alle 6:30 per colpa di uno stato di angoscia che mi prende al petto.

Non saprei descrivere bene la situazione, ma è una angoscia strana.


Generalmente quando mi viene ansia o un attacco di panico, vivo quel momento in maniera attiva sia mentalmente che fisicamente, invece quando ogni mattina inizio a rigirarmi nel letto e inizio a sentire questa "oppressione" che mi fa sbarrare gli occhio alle 6:30 spaccate, fisicamente mi sento oppresso, ma mentalmente non ho alcun pensiero negativo o solito da ansia.


Aggiungo che, qualsiasi sia l'ora che io vada a letto, alle 21:00 o alle 3 del mattino, io comunque dormo solamente fino alle 6:30 svegliato da questa angoscia.


Posso aggiungere qualche particolare della mia vita e su come è cambiata per via della pandemia.


Ho aperto partita iva da circa 3 anni, sono tecnico dello spettacolo e grafico, ma da quando c'è stato il lockdown i miei introiti si sono dimezzati.

In più continuano ad arrivare spese su spese arretrate.


Ho collegato il tutto a questa condizione, ma preferirei avere un vostro gentile riscontro e sopratutto, non voglio come 5 anni fa, tornare a farmi dare Alprazolan per 6 mesi che, alla fine della terapia mi ha reso ancora più ansiato e paranoico.
Non voglio più avere a che fare con con questa schifezza di medicine.


Grazie mille e buona giornata.


Flavio
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 72,1k 2,7k 2
Il Panico va curato da specialisti, l' Alprazolam e' un sintomatico ma non le cura la patologia.
E' evidente che la situazione economoica influisce molto sul suo stato.

Ne parli con uno psicoterapeuta.

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio