Utente 286XXX
Buongiorno a tutti. Ieri mi sono recato dal mio medico di base perché ho un ascesso di qualche centimentro di diametro tra l'ano ed il gluteo sinistro. La dottoressa dopo avermi visitato ha riscontrato un ascesso per il quale mi ha prescritto una visita chirurgica ed una terapia antibiotica con Levofloxacina 500 una al di e pomata di aureomicina 3 volte al di. Al secondo giorno di terapia si sta già sgonfiato. Palpandomi mi sono accorto che sembra esserci come un tubicino che viene da dentro, piuttosto superficiale, si percepisce con le dita, quindi temo sia una fistola anche se per ora non ci sono perdite di pus all'esterno.
Il problema è che l'asl di roma mi ha fissato la visita al 13 NOVEMBRE. Manca un mese e le cose potrebbero peggiorare. Non so se rivolgermi ad un ambulatorio privato per questa cosa perché non conosco i costi e non ho grandi possibilità. Detto ciò, quali sono i rischi di un attesa? un principio di fistola può, in astratto guarire con un antibiotico che sta già funzionando o è tempo perso? aggiungo che i primissimi sintomi sono comparsi ad inizio settembre ed un altro medico mi prescrisse 6 giorni di augmentin e gentalyn. Terapia che non ha funzionato affatto. Sul nuovo antibiotico sto già da subito notando dei miglioramenti. Ad esempio ora riesco a palparmi.
Spero che il medico che mi leggerà comprenderà la mia situazione. Io voglio sapere se, in astratto, l'antibiotico può essere sufficiente o se in caso di principio di fistola è comunque necessario operare. Cambia parecchio perché devo capire se posso aspettare oppure no. Anche per una questione economica.

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, se la fistola è consolidata il trattamento è chirurgico. L'antibiotico può essere utile in fase di acuzie in presenza di un flemmone iniziale. L'attesa a novembre se sta meglio, non determina particolari problemi, altrimenti dovrà espletare una visita attraverso il pronto soccorso.
Saluti
Dr. sergio sforza
http://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 286XXX

Buongiorno dottore. Oggi in ambulatorio abbiamo drenato l'ascesso. Il medico mi ha consigliato caldamente di incidere comunque sabato mattina perché è bene pulire l'intera cavità. Mi ha detto anche che la fistola ha iniziato a formarsi verso lo sfintere ma non è ancora consolidata, anzi manca ancora tanto. Ora si è sgonfiato quasi tutto e non ho pressoché fastidi. Solo qualche perdita ematica. Secondo lei vista anche la copertura antibiotica di questi giorni e l antinfiammatorio sarebbe possibile una guarigione senza incisione? Purtroppo ho mille impegni in questo periodo e preferirei davvero evitare.

[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
È possibile, ma se si forma la fistola come le ho già detto il trattamento dovrà essere chirurgico per guarire definitivamente.
Saluti
Dr. sergio sforza
http://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4] dopo  
Utente 286XXX

Gentile dottore. Ho fatto una visita proctologica la settimana scorsa. Mi è stato drenato l'ascesso. Siamo rimasti che avremmo programmato l'intervento alla settimana prossima. Oggi però si è rigonfiato ed esce liquido. Il mio timore è che si possa definitivamente formare la fistola complicando tutto. Durante la precedente visita il medico ki ha detto che pian piano la fistola stava per raggiungere il retto ma che mancavano 6 cm buoni. Secondo lei corro questo rischio prima dell intervento della settima prossima? In teoria il liquido sta scendendo giù... In quanto tempo si consolida una fistola? Il dottore mi ha spiegato che in tal caso l'intervento è meno banale. Sono andato in pronto soccorso ma qui a Roma ci vogliono 8 ore di coda con codice verde.

[#5] dopo  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
L'ascesso è stato drenato, quindi l'intervento è per curare la fistola suppongo.
Saluti
Dr. sergio sforza
http://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#6] dopo  
Utente 286XXX

Vabe non ha capito. La fistola non ha ancora raggiunto il retto quindi non c'è ancora collegamento da parte a parte. Mi chiedevo quanto tempo impiegasse a peggiorare.

[#7] dopo  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Non ha capito lei o non si è spiegata bene ritengo. La fistola si chiama così anche se non raggiunge il retto e non per questo non va trattata lo stesso. I tempi di coinvolgimento del retto non sono prevedibili.
Con questo credo di averle definitivamente chiarito la problematica.
Il consulto per me è completato.
Dr. sergio sforza
http://www.medicitalia.it/sergiosforza