Utente 742XXX
Buona sera, il 15 ottobre u.s. sono stata operata al tunnel carpale della mano sinistra, dopo 3 mesi ancora oggi la mano mi fa molto male e presenta un gonfiore duro evidente e dolente alla base della mano, il dolore è molto forte ed è resistente a qualsiasi antidolorifico, antinfiammatorio, anche se massaggio la parte, come mi è stato detto di fare, con una crema cosmetica e pur facendo spesso il movimento di apertura e chiusura della mano. Temo che qualcosa non sia andata come doveva, desideravo sapere cosa è necessario fare perchè si possa diagnosticare cosa è che impedisce la guarigione della mano, magari penso ad un nervo inciso o accavallato o non so cos'altro pensare, nell'attesa di una vostra risposta ringrazio, Maria Antonietta Pisani.

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

le parestesie alle prime tre dita persistono o sono scomparse?

La sensibilità delle stesse dita è tornata normale?

Buona giornata.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#2] dopo  
Utente 742XXX

risposta alla prima domanda: le parestesie sono scomparse
risposta alla seconda domanda: la sensibilità non è del tutto tornata normale.
Forse non mi sono espressa bene, il gonfiore duro ed evidente dalle proporzioni di una nocciolina è alla base della mano in direzione del quarto e quinto dito, inoltre la parte sottostante, il polso, è gonfio infiammato, Distinti saluti, Maria Antonietta Pisani

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Il gonfiore localizzato molto probabilmente non è in relazione con l'intervento.

La scomparsa delle parestesie indica completa decompressione del nervo mediano.

La parziale persistenza di ipoestesia dei polpastrelli indica che preesisteva un danno neurologico, attualmente in via di guarigione.

La cicatrice chirurgica, di norma, diventa dura e rossa tra i 2 e i 40 giorni, per poi schiarirsi, ammorbidirsi e sgonfiarsi nelle settimane successive.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale