Utente 327XXX
Gentili dottori il 26 novembre ho subito un intervento di decompressione nervo mediano ad entrambe le mani. Con tecnica endoscopica. A mio avviso riuscito. I sintomi alle prime tre dita spariti tranne un dolore alla mano sinistra . Ad ottobre avevo eseguito una seconda EMG in ordine temporale che aveva confermato in grado di sofferenza dei nervi , ma in tutte e due non è mai stata rilevata una problematica al nervo ulnare da entrambe le parti. Da circa 5 giorni ho iniziato ad avvertite dolore ad entrambi i gomiti, parte interna e al mignolo e anulare di entrambe le mani. Sono in convalescenza per l'operazione subita e non ho svolto lavori di sorta da giustificare questo. Ho avvisato il mio chirurgo il quale ha giustificato il fatto per un eventuale cambio di postura consigliandomi i di assumere dei cortisonici blandi. Gentilmente gradirei un vostro parere. Grazie

[#1]  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

non vedo alcun rapporto tra i due fenomeni.

Le consiglio semplicemente di attendere per valutere l'evoluzione dei sintomi, anche in considerazione della pausa natalizia.

Se entro 20-30 giorni non migliora, potrebbe anche essere il caso di effettuare una EMG a gomito esteso e a gomito flesso.

Buona serata.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#2] dopo  
Utente 327XXX

La ringrazio della risposta, ma sinceramente non capisco questo evolversi dei sintomi semplicemente stando a riposo. La sindrome del canale cubitale è una patologia che può verificarsi all'improvviso, o da dei segni iniziali? E soprattutto due emg. non. rivelano nulla fatte da due dottori diversi. Capisco il limite della consulenza a distanza ma sono appena stato operato per tunnel carpale bilaterale e a breve mi trovo con una sintomatologia diversa sempre bilaterale. Come sempre ringrazio per i vostri pareri professionali.

[#3]  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Purtroppo esistono i falsi negativi: per questo, l'esame clinico è fondamentale.

Patologie diverse possono essere presenti contemporaneamente o comparire nel tempo; succede spesso.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale