Utente 441XXX

Salve gentilissimi dottori. A novembre ho avuto un intervento in laparoscopia con la fenestrazione di una ciste epatica a l'ottavo segmento del lobo destro del fegato con dimensioni di 17 cm. e tutto è andato a buon fine anche in post-operatorio. Ora a distanza di tre mesi ho deciso di fare un'ecografia di controllo e dal referto è risultato un'area cistica intraepatica di circa 4,6, bilobata, probabile residuo dell'intervento in anamnesi. Domanda: è possibile che a poca distanza dall'intervento si ricrei un'altra ciste nel vecchio involcro con quelle dimensioni? Se così fosse cosa mi consigliereste? Nell'attesa di una risposta porgo distinti saluti.

[#1]  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile signore la fenestrazione di una cisti epatica all'ottavo segmento implica una sezione sulla cupola del fegato. Ovvero il fondo della cisti rimane all'interno del fegato mentre la porzione esterna (cupola) viene asportata. Normalmente la porzione residua viene coagulata per distruggere il tessuto che produce siero. Ma quella porzione tende poi ad accartocciarsi e quindi è normale che formi una nuova cisti (piccola) senza alcun significato patologico. Quindi può stare più che tranquillo che quella cisti non dovrebbe aumentare di volume e comunque non le darà mai fastidio. cari saluti
Gerunda .
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Direttore Clinica Chirurgica- Chirurgia Epato Bilio Pancreatica e Gastrointestinale Policlinico di Modena