Utente 443XXX
Salve mio zio che a 58 anni da due anni e in dialisi per il malfunzionamento del rene ,nel corso di una visita si sono accorti di un polipo nella colecisti e hanno deciso di asportare la colecisti tramite aspirazione . Analizzando il polipo asportato si sono accorti che è un tumore maligno e ci hanno comunicato che dopo aver fatto la PET (che ha già fatto ma i risultati ancora non ci sono arrivati) tra una quindicina /ventina di giorni dovrà affrontare un'operazione chirurgica per asportare una parte di fegato. Intanto mi scuso se non ho utilizzato la terminologia più corretta e se non sono molto precisa nelle informazioni, ma mia zia è molto restia nel comunicarmi le cose per timore che io mi possa preoccupare, quello che non mi è chiaro e se il fatto che,dopo aver asportato la colecisti ci sia bisogno di un'operazione al fegato descrive una situazione di cui mi devo preoccupare ? Non riuscendo a ricevere molte informazioni da mia zia ho chiesto questo consulto per avere un'idea più precisa e chiara del perché si stia agendo così, lei mi ha anche detto che il dottore la rassicurata sul fatto che non c'è neanche bisogno della chemio ma è perché la situazione non è preoccupante ?! Vi ringrazio anticipatamente per la vostra risposta e per l'attenzione che mi avete dedicato.
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente ad un determinato stadio della malattia in questione è prassi eseguire l'intervento proposto, per essere più radicali nell'asportazione del tumore. Segua con fiducia i consigli degli specialisti.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 443XXX

La ringrazio della risposta ,seguirò il suo consiglio.
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Di nulla ed auguri per suo zio.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza