Utente 578XXX
Volevo sapere se è possibile fare una corsetta o qualche tipo di attività fisica se si è riscontrata un ernia inguinale riducibile.
Anche se quest’ultima dal giorno in cui mi è uscita grazie alla mutanda medica il dolore è andato pian piano diminuendo... ad una settimana non avverto dolori (sempre se indosso la mutanda).

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Credo proprio di no.
Forse sarebbe meglio eseguire l'intervento di riduzione dell'ernia.
Comunque consulti un chirurgo addominale (Lei è entrato in Neurochirurgia che tratta le ernie discali che non sono la stessa cosa delle ernie inguinali)
Trasferisco questo consulto in chirurgia.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Non posso fare altro che ribadire ciò che già le ha scritto il collega: l'attività fisica, soprattutto quella che provoca aumenti della pressione endoaddominale, è per lo più da evitare.
Aggiungo che anche la mutanda contenitiva non è consigliabile in un ragazzo giovane: lo sarebbe forse in una persona molto anziana, nel caso si reputi impossibile per altre ragioni risolvere con un intervento chirurgico, oppure perché magari le condizioni generali sono troppo scadute per pensare alla chirurgia. Lei invece è giovane, prima o poi l'intervento dovrà farlo, e la mutanda non farà altro che rendere più difficoltoso l'atto chirurgico stesso.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com