Info problemi tiroide

Buonasera Dottori sono qui per chiedere un'informazione.

Recentemente mi sono sottoposto ad un eco color doppler al collo e alla tiroide perchè il medico di base alla palpazione ha riferito che la parte sinistra della tiroide sembrava più "gonfia", indicandola però come una cosa fisiologica.

Io mi sono molto spaventato anche se lui ha detto che non ce ne era motivo, e sono corso a fare un'ecografia.


Il risultato riporta: " ghiandola tiroidea di dimensioni di circa 12 mm a sinistra e 11mm a destra con rilievo di omogeneità parenchimale e senza evidenza di alterazioni nodulari.

Trachea in asse.

No linfoadenomegalie latero-cervicali.


Nella norma l'aspetto colorimetrico del parenchima ghiandolare.


No alterazioni di rilievo in corrispondenza delle gh.


Sottomandibolari e parotidi mostrano regolare aspetto e morfologia".


I dottori mi hanno riferito che è tutto nella norma...posso stare tranquullo?


Ho paura che questa leggera asimmetria possa essere avvisaglia per qualcosa di più brutto.
Ammetto di essere cancerofobico... però volevo sapere il vostro parere.
Grazie mille.
non ho familiarità di tumore alla tiroide e che quindi se va bene far eco solo se c’è sospetto alla palpazione e non farla periodicamente.
E se visto che a mia madre questi noduli Benigni sono nati dopo la seconda gravidanza di mio fratello per uno sbalzo ormonale e tutti gli altri familiari non ne soffrono non è familiarità.

Grazie mille dottori.
[#1]
Dr. Benedetto Battaglia Chirurgo generale, Senologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo oncologo, Endocrinochirurgo 45 4
Gen.le utente
Il referto dell’ecografia che ha riportato rientra decisamente nella normalità, non c’è nulla che che possa far ipotizzare patologie o similari; anche la differenza volumetrica tra i lobi destro e sinistro rientra nella normalità e non è prognostica di patologie, problemi o alterazioni che meritino particolare controllo, anche tra qualche anno.
Non c’è bisogno di fare ulteriore indagini, faccia un nuovo controllo ecografia tra qualche anno come previsto di norma nei check-up di routine per fascia di età.
Stia tranquillo
Cordiali saluti

Dr. Benedetto Battaglia
Chirurgia Generale ed Oncologica
Chirurgia Mininvasiva laparoscopica
www.benedettobattaglia.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottore è stato gentilissimo. Quindi visto che mia madre con la seconda gravidanza ha sviluppato dei noduli, dopo i 40 anni (ora ne ha 54) possiamo escludere la familiaritá? Riferisco che i noduli non li ha dovuti né asportare né fare altro. Li tiene solo in osservazione.Oltre a lei non li ha avuti nessun altro all'interno della mia famiglia. in più la fascia di età in cui fare il check up quale sarebbe? Quando inizia dato che io ho 23 anni! Ho letto sul web prima dei 50 giusto?
[#3]
dopo
Utente
Utente
Perché la parola "tra qualche anno" mi fa pensare che devo farla a breve.. massimo 2/3 anni. Quindi io nonostante abbia questo quadro clinico devo farla in maniera così ravvicinata? Oppure significa che devo seguire gli screening dei 40/50 anni?
[#4]
Dr. Benedetto Battaglia Chirurgo generale, Senologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo oncologo, Endocrinochirurgo 45 4
buonasera,
dovrbbe seguire il normale processo di screening per età con un controllo a 40/50 anni.
cordiali saluti

Dr. Benedetto Battaglia
Chirurgia Generale ed Oncologica
Chirurgia Mininvasiva laparoscopica
www.benedettobattaglia.it

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa