Utente 205XXX
Buonasera,
ho 29 anni e soffro di insufficienza venosa (così come mia madre e mia nonna).
Per questo da maggio a settembre faccio una cura (microcomplex forte e arvenum) per alleggerire i sintomi, d'inverno invece uso le calze a compressione graduata.
Soffro di capillari fragili e ho fatto delle sedute di scleroterapia.
Per questo mi è sempre stato consigliato di non prendere la pillola visto il problema.
Vorrei sapere se è possibile far visite più approfondite per l'insufficienza venosa e capire se è possibile prendere la pillola(magari tra le più leggere) anche perchè i consigli dei medici che ho consultato risalgono a circa 4 anni fa .
Vi ringrazio per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
L'effetto della pillola sulle affezioni venose è molto variabile da soggetto a soggetto e non è possibile prevederne preventivamente le interferenze negative in questo senso.
E' possibile, anzi obbligatorio, invece effettuare uno screening ematologico per testare eventuali diatesi trombofiliche che controindicherebbero l'assunzione di estroprogestinici.
Lucio Piscitelli
http://luciopiscitelli.beepworld.it/