Utente 475XXX
Salve. Mia madre di 78 anni a causa di una serie di interventi alla carotide riusciti male ne ha dovuto subire l asportazione chirurgica. Oltre questo, alla difficoltà estrema che hanno trovato i dottori a far coagulare il sangue le hanno riscontrato l emofilia acquisita. Dopo una serie di punture e medicine varie per contrastare l emofilia i dottori ci dicono che i livelli del sangue sono tornati regolari e dimettono mia madre. Mia madre però continua, dopo 4 settimane ad avere fuoriuscite di sangue dalla ferita ed in più il sintomo più fastidioso è la perdita di equilibrio che la porta a sbandare quando cammina. Non ha problemi muscolari. I dottori non ci dicono molto a proposito e "archiviano" tutto sul "è normale". Volevo sapere se effettivamente tutto questo è normale e posso non preoccuparmi oppure cosa devo fare. Grazie.

[#1] dopo  
Dr.ssa Mirta D'Orazio

16% attività
4% attualità
0% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2018
Gentile Utente,
è molto strano che dopo 4 settimane la ferita non sia completamente rimarginata. Per quanto riguarda le vertigini, esse non sono un sintomo specifico ma possono dipendere da uno stato di astenia ( debolezza ) conseguente alle perdite di sangue durante l'intervento.
In realtà avrei bisogno di capire che tipo di intervento ha subito esattamente
Dr.ssa Mirta D'orazio

[#2] dopo  
Utente 475XXX

Innanzitutto la ringrazio della risposta. Mia madre la prima volta è stata operata alla carotide nel 2014 per occlusione come succede a molti anziani. Questa operazione ha creato aderenze e infezioni quindi ad agosto è stata rioperata e le hanno messo una specie di protesi (scusi i termini non medici) che era composta tra le varie cose anche da argento, ma mia madre è molto allergica al nickel quindi il suo corpo oltre ad aver creato infezione ha esposto (nel vero senso della parola) la protesi. Quindi l hanno dovuta riaprire e dato che l infezione era eccessiva le hanno chiuso chirurgicamente la carotide. A questo gli ematologi hanno scoperto che aveva il fattore vii "addormentato" e le hanno fatto molto cortisone e delle punture specifiche. Poi hanno detto che i valori sono tornati regolari e l hanno dimessa. Ma la ferita ancora le perde. Spero di essere stata chiara considerando che non sono un medico...secondo lei quindi non si tratta di problemi neurologici? Cioè capisco che senza vederla non può esporsi, ma in linea di massima si dovrebbe trattare di stanchezza e stress del corpo...