Utente
Buon giorno,
tento nuovamente sperando questa volta di ricevere risposta,so che siamo tanti e non è certamente possibile accontentare tutti!
paziente 68 anni lieve obesita',ipertesa,cardiopatica,7 ernie del disco due cervicali,grave scoliosi con conseguente limite deambulazione,artrosi e reumatismi all'ennesima potenza,reflusso gastroesofageo,sopporta il dolore soglia altissima,no fumatrice ne'bevitrice.Tredici mesi fa diagnosticata linfangite arto inferiore curata(antibiotico ed eparina),passata,di nuovo dal chirurgo vascolare per ecocolordoppler nessun problema rilevato.Visita reumatologica...comparsa di gotta in seguito ad eccessiva somministrazione di diuretici ad alte dosi betabloccanti episodio di bradicardia(bpm 15/min)cambiato cardiologo ripristinato valori nella norma.Farmaco per la gotta,valori tornati quasi normali.Ora grande prurito arti inferiori con visibile desquamazione pelle arrossata a volte comparsa di vescicole che si dischiudono da sole,seccandosi automaticamente.I medici ci hanno detto che potrebbe essere linfoedema cronico/stasi linfatica.Scusi l'ignoranza nella terminologia usata!Ci hanno suggerito se possibile di fare cyclette leggera,tenere le gambe sollevate e la sera prima di coricarsi,getti d'acqua fredda su gambe e caviglie per riattivare la circolazione.Perdoni le sciocche domande:possiamo fare qualcosa?Si puo'migliorare la situazione attuale?Con i limiti di un consulto a distanza e senza conoscere l'anamnesi della paziente naturalmente.Cortesemente ringrazio,scusandomi per il disturbo e cordialmente saluto augurando buon proseguimento di giornata e buon lavoro.

[#1]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA

Gentile Utente,
la condizione che descrive non può purtroppo avvalersi in maniera minimamente attendibile di una valutazione a distanza, poiché, per quanto la linfangite cronica che riferisce sembrerebbe essere la causa maggiormente sospetta, ciascuna delle affezioni che descrive, compreso l'effetto eventuale di farmaci, potrebbe essere chiamata in causa per i sintomi lamentati.
Lucio Piscitelli
https://www.medicitalia.it/luciopiscitelli/#sede_1
http://luciopiscitelli.beepworld.it/