Utente 570XXX
Buongiorno Dottori,
Chiedo il vostro consulto per il seguente motivo: a seguito di uno svenimento all’università, sono stata portata all ospedale in ambulanza per accertamenti, e in ambulanza mi hanno messo l’ago cannula. Questo avveniva alle 3 del pomeriggio: l’ago, che mi ha infastidito già dopo un’ora dall’inserimento, mi è stato tolto alla dimissione, alle 10 di sera. Questo avveniva lunedì, e ancora oggi, che è sabato, sento debolezza al braccio, dolori intermittenti, scossette’ anche quando sono a riposo, irradiazione del dolore dal polso alla spalla, rigidità.
Devo preoccuparmi che possa essere avvenuto qualcosa a livello di nervi o di versamenti di sangue? Non sono ferrata’ in ambito medico e sono tendenzialmente abbastanza ansiosa, per cui vorrei evitare di recarmi in ambulatori se il problema fosse risolvibile in modo autonomo.

Grazie mille, attendo vostre

[#1]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA

Gentile Utente,
non raramente il posizionamento di un accesso venoso può dar luogo a piccoli stravasi o irritazione di formazioni nervose periferiche adiacenti.
L'evoluzione è generalmente benigna e la sintomatologia tende a d attenuarsi spontaneamnete nel giro di ore o giorni.
Qualora la sintomatologia persistesse un controlo de visu è comunque indicato.
Lucio Piscitelli
http://luciopiscitelli.beepworld.it/

[#2] dopo  
Utente 570XXX

Gentile Dottore,
La ringrazio per la risposta. Eventualmente dovesse persistere (ancora oggi sono indolenzita) presso quale specialista dovrei recarmi?

Grazie ancora

[#3]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Inizialmente al suo medico di medicina generale
Lucio Piscitelli
http://luciopiscitelli.beepworld.it/