Diarrea e disordine intestinale

Innanzitutto un cordiale saluto a tutti coloro che avranno la pazienza di leggere qui di seguito.
Da qualche tempo accuso problemi di scarsa consistenza delle feci (talvolta con addirittura episodi di diarrea), accompagnata da frequenti borbottii intestinali. Tuttavia la frequenza non sembra essere eccessivamente dissimile da quella consueta (1-2 volte al dì), sebbene gli episodi più fastidiosi si verifichino dopo aver fatto colazione e quindi di primo mattino (per la restante parte del giorno è capitato addirittura di non aver esigenza di defecare).
Durante la mia vita (ho 19 anni, peso 71kg circa x 167cm di altezza, mesomorfo) ho condotto spesso regimi alimentari iperproteici a causa della pratica sportiva che ho sempre condotto, talvolta integrando l'alimentazione con supporti di creatina e amminoacidi ramificati (mai oltre le dosi indicate come sicure dal Ministero). Non ho significativamente rilevato rispondenze dei sintomi con alcuno specifico alimento.
Infatti, pur eseguendo una dieta ricca di fibre, povera di carni rosse e bianche e relativamente povera di grassi "cattivi" non ho ottenuto significativi miglioramenti della condizione intestinale. Come ultime risorse ho provato ad assumere fermenti lattici (dicoflor) e spicchi d'aglio (può sembrare buffo, ma ho letto di effetti benefici sull'intestino), ma anche qui i miglioramenti sono stati scarsi e la consistenza delle feci è sembrata variare in modo del tutto casuale.
Su istanza del medico curante mi sono sottoposto a prelievi sanguigni completi (viso anche l'infiammazione del linfonodo inguinale di qualche settimana prima, poi sparito in un paio di giorni), dai quali si è evinto un valore leggermente troppo alto della transaminasi GOT e dei valori tendenti ai limiti superiori per quanto riguarda FreeT3 FreeT4 e TSH. Si è inoltre riscontrata presenza di Proteina C reattiva 0,4 (limiti tra 0.0 e 0.5 ma non ricordo l'unità di misura).

Posto che mi è stata poi prescritta una analisi delle feci, gradirei un vostro parere in merito a queste analisi del sangue già svolte nonché sulla possibilità che un simile quadro possa riferirsi a cancro colon-retto o a celiachia (per i quali non ho familiarità).
Ritengo sia pletorico sottolineare che il mio stato di preoccupazione che talora sfiora la paranoia mi impedisce di pensare alle azioni del quotidiano se non in funzione di questo disturbo.

Grazie anticipatamente
[#1]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 250 8
Dalle notizie che ci ha fornito non si ricava alcun elemento che possa far pensare ad un cancro del colon. Controlli meglio la dieta, rendendola piu' varia, e lasci perdere gli integratori: vedra' che presto torneranno a posto sia le transaminasi che la consistenza delle feci.
Cordiali saluti

dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Di nuovo buonasera. Ringrazio innanzitutto per la risposta al quesito precedente.
Aggiorno nuovamente la situazione citando i risultati delle ultime analisi delle feci, dalle quali è risultato tutto nella norma eccetto la presenza di spore di miceti (l'esame purtroppo non prevedeva il sangue occulto). Non sono stati rilevati parassiti.

A questo punto il medico ha consigliato di procedere agli esami per gli anticorpi utili a diagnosticare eventuale morbo celiaco.
In proposito ho delle questioni da sottoporre ai vostri pareri professionali:
- Le spore di miceti possono in qualche modo essere influenti sul quadro sintomatico evidenziato nel primo post?
- Nel caso si trattasse di colon irritabile, quanta può essere l'influenza della sfera psicologica e quali misure possono essere utili ad una riduzione dei sintomi?
- Perché dopo aver assunto aglio i sintomi tendono ad un miglioramento? (assunzione serale in rapporto a defecazione mattutina)


Grazie anticipatamente
[#3]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 250 8
Rispondo nell'ordine:
1. Ritengo di si'.
2. Molto. L'intestino risente tantissimo di tutto cio' che accade nella nostra sfera psichica.
3. E' noto che l'aglio abbia delle importanti proprieta' utili al nostro organismo e in particolare all'apparato gastroenterico; pero' onestamente non so dirle nei dettagli per quale meccanismo
Cordiali saluti

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test