Utente
salve,circa due mesi fà ho avvertito un nodulo tra la zona perianale e la coscia sx,ho fatto un ecografia esterna del gluteo e una visita chirurgica e mi è stato diagnosticato un ascesso perianale grande circa 3 cm forse cronicizzato poichè nn dava nessun vero disturbo.ho aplicato una lozione omeopatica che ha ridotto il volume dell ascesso e l ha fatto uscire all esterno,qualche giorno fà si è aperto un piccolo forellino dalla quale è uscito del pus molto liquido,ma la leggera secrezione è durata due giorni poichè poi si è rimarginato.ho deciso all ora di farlo incidere chirurgicamente,ancora nn è stato drenato e mi son stati richiesti degli esami quali un ecografia transanale e la risonanza.il medico mi ha detto che è ua forma piuttosto anomala di ascesso perianale e che potrei anche scampare l intervento , questo è realmente possibile?potrei cmq aspettare la fine dell estate per l intervento? dovrò assumere antibiotici per tutto questo periodo? io preferirei nn prenderli poichè mi hanno sempre dato problemi sopprattuto con il caldo; potrei evitarli tenendo pulita la ferita?adesso la lavo con l euclorina e cambio spessissimo la garza (ogni volta che entro a urinare). vi ringrazio aspetto con ansia la vostra risposta.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Dipende, le risposte alle sue domande non possono prescindere da uan visita. Se l'ascesso si drena del tutto spontaneamente puo' non essere necessario un intervento e terapia antibiotica, in caso contrario si.Solo il collega che la visita tuttavia puo' valutare queste cose e dare indicazioni corrette. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
buongiorno,la ringrazio per la tempestività della sua risposta.
mi domandavo:ma perchè dal mio ascesso nn esce niente?...o meglio sulla garza trovo una macchietta grande quanto l incisione che mi ha fatto il medico tre giorni fà...è un buon segno?anche premendo la ferita nn si ha secrezione...sembra che sia pulita..ma è troppo presto per dirlo,perchè ho letto che il drenaggio dura almeno due settimane..ma questo s è l ascesso secerne pus..giusto? la ringrazio dell attenzione,cordiali saluti

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Dipende, puo' voler dire he non c'è piu' pus oppure che l' incisione non è sufficiente.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente
buongiorno,volevo, se posso, chiederle una sua opignione riguardo l operazione dell ascesso perianale.ho fatto proprio stamane l ecografia transanale e mi è stato consigliato di mettere il setone e dopo circa sei mesi fare la messa a piatto nonostante la mia fistola risulti bassa al livello del retto.la mia domanda è:ma il setone è un trattamneto,anche se lungo e fastidioso,più sicuro per trattare la fistola?e la messa a piatto se fatta bene è una scorciatoia per risolvere ma se fatta male è una seccatura da ripetere?...ancora una volta,grazie mille.

[#5]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
La fistola richiede diverse terapie in base alla sede e ad altri parametri. La messa a piatto è efficace ma si puo' utilizzare solo in certe situazioni, in altre è necessario utilizzare il setone per non compromettere la continenza.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it