Utente 156XXX
salve, vi avverto che ho scritto una caterba di domande che non sono riuscita a fare al mio medico perchè dovrò sottopormi a quest'esame tra pochi giorni.quindi chi mai deciderà di rispondervi dovrò armarsi di pazienza.
sono una ragazza di 22 anni e mezzo. è un mese e mezzo circa che spesso trovo sangue rosso vivo nelle feci. alla terza volta mi sono recata in pronto soccorso e ho fatto la visita con il chirurgo e anuscopia: il sanguinamento è dato (cosi disse il chirurgo) da capillari che si rompono al minimo tocco e ho delle emorroidi di primo stadio penso interne.il chirurgo mi ha detto "con calma facciamo la rettoscopia" intanto prendi fleboral e metti emorill pomata (che non ho messo perchè il cortisone mi fa venire i brufoli). quando vado in bagno a fare la popò (tutti i giorni) sento un dolore all'ano per la fuoriuscita delle feci. ho paura di fare questa rettoscopia (anche se la farò tra pochi giorni) perchè ho paura di provare dolore (posso chiedere di essere sedata solo per una rettoscopia e non colonscopia?) , che duri molto, e ho paura che mi trovino qualcosa di brutto tipo polipi per aver mangiato troppe schifezze in passato come patatine e cioccolato(visto che mia madre di 47 ne ha avuto uno piccolino e benigno asportato con colonscopia, lei soffre di stenosi all'intestino cronica),e poi ho paura di non riuscire a stare ferma e di rovinare l'esame. mi sento molto imbarazzata perchè sono molto pudica, ma quante persone saranno a farmi quest'esame?con i clisteri riuscirò a pulirmi del tutto o sarò sporca? io mi chiedo ma se il chirurgo ha scoperto che la causa del sanguinamento era dovuta a questa fragilità capillare perchè devo fare la rettoscopia? che è pure invasiva?
grazie mille per il servizio che offrite.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
La rettoscopia è un esame un poco fastidioso ma assolutamente indolore, dura pochi minuti e non richiede alcuna anestesia. Viene eseguito da professionisti competenti e qualificati e permette di identificare eventuali patologie che la visita ed anoscopia non possono identificare. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it