Utente
Salve,
sono una ragazza che vorrebbe praticare sesso anale col proprio partner...mi sono documentata già abbastanza ma non mi sembra mai troppo perchè ho il timore di sbagliare nel fare qualcosa...proprio per questo motivo,vi prego di scioglere questo mio ulteriore dubbio...Guardandomi allo specchio ho notato nella regione anale,in prossimità proprio dello sfintere,anzi potrei dire proprio al margine dello sfintere esterno,una vena,che se ovviamente tendo a fare pressione si gonfia per così dire o comunque è visibile.Ora chiedo,praticando sesso anale,potrebbe risultare problematica?il fatto è,che è posta proprio al margine quasi, e questo mi incuote molta preoccupazione.Data la mia giovene età vorrei cercare di vivere quest'esperienza nel modo più sereno possibile,senza grandi problemi,per cui vi chiedo di farmi sapere cosa ne pensate.Grazie per il vostro lavoro!

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Verosimilmente si tratta di un gavocciolo emorroidario che, in assenza di traumatismi impropri, non dovrebbe creare problemi. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Quindi Dottore,
non dovrebbe creare problemi per un eventuale rapporto anale,se fatto nella maniera corretta,ovvio...Grazie per la risposta e per la disponibilità.

[#3] dopo  
Utente
Quindi Dottore,
non dovrebbe creare problemi per un eventuale rapporto anale,se fatto nella maniera corretta,ovvio...Grazie per la risposta e per la disponibilità.