Utente
Salve, ho effettuato da pochi giorni una visita chirurgica svolta da un specialista in colonproctologia.

ho 35 anni e mi sono recato dal medico perchè soffro di prurito in zona perianale.

Lo specialista mi ha visitato velocemente diagnosticando due emorroidi (I/II grado), una di media entità nel lato sinistro ed una nel lato destro dell'ano. ha concluso dicendo che non devono essere operate. Mi ha congedato con i soliti consigli per questa patologia (alimentazione, stile di vita, etc.).

Vi contatto perchè in realtà il prurito non proviene dall'ano ma da una vena (almeno penso che si tratti di una vena) distante 3/4 cm dall'ano, praticamente vicino alla parte bassa del gluteo sinistro, dove è presente la morroide più pronunciata. questa vena e leggermente dolorante al tocco, indurita e sembra affiorare in superficie.

Anche anni fa quando svolgevo il lavoro di cameriere (restavo in piedi per molte ore durante il giorno) questa vena tendeva ad ingrossarsi leggermente e diventare pruriginosa, ma era un problema temporaneo. Ora l'indurimento ed il prurito, sebbene discontinui, sono quasi sempre presenti. Ho notato che a volte il prurito e l'ingrossamenento sembrano peggiorare prima dell'evacuazione.

Secondo voi i due problemi emorroidi e vena ingrossata/pruriginosa sono legati?
Mi consigliate di effettuare ulteriori controlli?

alcuni anni fa avevo usato la crema proctolin a base di cortisone ed aveva alleviato molto il problema che era praticamente quasi scomparso. Il chirurgo mi ha sconsigliato questa crema e me ha segnata un'altra che non riesco a decifrare dalla ricetta :-)

Dolore e prurito sono molto sopportabili e spesso degenerano perchè mi gratto per nervosismo. Vorrei però risolvere il problema alla radice, non vorrei che portasse a complicazioni in future.

Grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Purtroppo senza una visita non è possibile esprimere un parere. Quello che può fare è usare la crema cortisonica ma solo per periodi brevi e chiedere un tampone con coltura dell'area perianale per escludere una infezione.
Dr. Roberto Rossi