Utente
Buongiorno.
Da parecchi mesi soffro di diarrea, bruciori durante la defecazione e, a volte, presenza di sangue generalmente non abbondante e di colore rosso vivo sulla carta igienica.
Ho eseguito una visita da un proctologo che mi ha diagnosticato una ragade e micosi anale da curare con mioxyrag e pevaril per venti giorni.
Dopo una decina di giorni non sto avendo benefici, ma soprattutto mi preoccupa che in un paio di occasioni il sangue sulla carta fosse inizialmente di un colore più scuro, tipo bordeaux, per schiarirsi alle successive passate. Mi pare che in entrambe le occasioni avessi mangiato del cibo scuro.
Questo sanguinamento può essere sempre legato alla ragade nonostante il colore o è meglio fare un'altra visita e accertamenti diagnostici? Grazie e cordiali saluti

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Se il sangue fosse effettivamente rosso scuro penso che possa essere utile fare ulteriori accertamenti diagnostici. Ovviamente iniziando da una accurata visita proctologica. Non credo che, vista anche la giovane età, possa essere considerato un paziente a rischio: alla fine tutto verrà magari attribuito alla ragade o a delle piccole emorroidi. Ma poiché non si sa mai dal Proctologo è meglio andare...
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie.Dott.Spina.
Credo che la visita sostenuta una decina di giorni fa fosse accurata; è stata ispezionata la zona sia manualmente che con un anoscopio che ha localizzato internamente una ragade sanguinante.
Mi consiglia quindi di prenotare fin da subito una nuova visita oppure posso pensare di terminare la cura impostata di 20 fialette di mioxyrad e vedere se il fenomeno cessa decidendo quindi a fine cura per una eventuale nuova visita?
Sono combattuto tra queste due possibilità.
Grazie e cordiali saluti

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Il Mioxyrad non mi risulta che esista. Forse si riferisce al Mioxyrag, che però non è un farmaco e quindi non ne conosco il meccanismo d'azione. Tuttavia non trattandosi di una patologia rischiosa, anche se non stiamo parlando di una terapia farmacologica, direi che vale la pena di attendere se ci fossero dei risultati. Nel frattempo, visto che per poter fare una visita specialistica magari occorre del tempo, può iniziare a prenotarla.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com