Dolore ano dopo colostomia

Buonasera , in data marzo 2011 sono stata operata con addome acuto e rischio peritonite per perforazione sigma causa diverticolite . Mi veniva creata una colostomia su quadrante sx addome ,( la cartella clinica riferisce intervento secondo tecnica di HARTMANN) che purtroppo a causa del mio stato di salute (allettata per emiplegia sx da esito ischemico dal 2006 ) sarebbe divenuta permanente .In questi 2 anni ho sempre riferito dolori all'interno del retto .Ora da circa 1 mese trovo tracce di feci intorno all'ano con sintomatologia dolorosa all'interno e stimolo come da evacuare (?) . E' stato praticato un clistere evacuativo per capire e sembra si sia formata una fistola ano vaginale in quanto è avvenuta copiosa fuoriuscita di materiale fecale dall'ano oltre che dalla vagina .Non ho dolori addominali ne febbre e dalla stomia evacuo regolarmente ma. Sono anemica emoglobina 8,9 .Mi chiedo come è possibile tutto questo . Potrebbero essere feci non eliminate in sede rettale al momento dell'intervento ad aver provocato tutto questo ? Grazie attendo vostro parere .
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
La chirurgia della regione pelvica con flogosi peritoneale e pregressa diverticolite sono fra le cause possibili del suo problema,
non appare realistico pensare a materiale fecale rimasto per circa due anni nel retto residuo, che appare meritevole di esplorazione endoscopica.

Cordialmente

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la tempestiva risposta , oggi va un po meglio dopo ulteriore clistere . Sicuramente farò delle indagini come lei giustamente consiglia .Grazie ancora e Buon lavoro .
[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Di nulla.

Auguroni

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test