Utente 456XXX
Salve,
2 anni fa circa ho iniziato a sentire un po di dolore durante e dopo la defecazione; dolore che poi è andato sempre ad aumentare. Inizialmente ho subito pensato ad emorroidi fin quando non ho fatto la visita proctologica in ospedale e ho scoperto che si trattava di ragadi anali acute e non di emorroidi. A questo punto il dottore mi suggerisce la cura con DILATAN e dei bagni con acqua calda. Con il DILATAN la situazione inizialmente peggiora notevolmente portandomi ad avere un pensiero fisso per tutto il giorno e la notte che non mi fa neanche dormire e quindi prenoto un altra visita in ospedale perche voglio chiedere al dottore di operarmi ma mi dice che non mi puo operare perche sarei finito con la sacchetta delle feci e mi impone di continuare con DILATAN. Continuo la cura con DILATAN e ora la situazione sembra andare meglio; il punto è che per motivi di lavoro e altri problemi familiari ultimamente sto trascurando la cura e il dolore inizia a farsi risentire. Ora vorrei chiedervi perchè il dottore non vuole operarmi e perchè non riesco a guarire nonostante ho fatto per circa 10 settimane la cura DILATAN. Cercando su internet quasi tutte le persone che hanno avuto il mio stesso problema lo hanno risolto solo con l' operazione. Non ce la faccio piu di questi dolori e di questa cura che mi sembra tanto inutile, vi prego aiutatemi. Spero che riuscirete a darmi una risposta che mi aiuti molto.

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Se sono presenti effettivamente ragadi e la terapia non funziona è necessario chiedere una visita proctologica . L'intervento se necessario non avrà la catastrofica conseguenza di una colostomia !!
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente 456XXX

Salve, Dr. Rossi in pratica lei mi sta dicendo che dovrei farmi visitare da un proctologo e non da un medico di chirurgia generale ? E poi vorrei chiederle perche il medico dell' ospedale mi ha detto che potrei rimanere con la "sacchetta" e quando è necessario l' intervento.
Grazie per aver risposto.
Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Come scritto non c é pericolo che debba rimanere con la spacchetta! Deve essere visitato dal proctologo
Dr. Roberto Rossi