Terapia della ragade in presenza di condiloma

Gentili Dottori,
in seguito a visita proctologica la videoproctoscopia ha rilevato nel canale anale la presenza di una ragade anteriore (probabile esito di un intervento pregresso di asportazione condilomi con elettrobisturi) e di un piccolo condiloma (probabile recidiva).
Lo specialista mi ha sconsigliato di trattare la ragade e quindi di iniziare una qualsiasi terapia prima della eradicazione del condiloma e di un successivo follow up, poichè l'applicazione locale di preparati potrebbe "diffondere la carica virale"(chiedo scusa per l'espressione impropria).
Purtroppo il dolore è diventato insostenibile, a tal punto da impedirmi di svolgere con efficienza il mio lavoro; inoltre sarei comunque costretta per svariati motivi a rimandare il trattamento del condiloma alla stagione autunnale.
Perciò vorrei iniziare una terapia topica per alleviare almeno i sintomi,considerato che gli antidolorifici non sono molto efficaci e mi provocano effetti collaterali. Potreste darmi un consiglio?
Grazie per la disponibilità.
PS.: non pensate che anche la fisiologica defecazione possa svolgere un ruolo importante nell'eventuale "diffusione della carica virale"?
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,1k 622 346
E' consigliabile rimuovere subito il condiloma.Puo' usare dilatatori per la ragade se c'e ipertono.

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test