Utente
Buonasera! Vi contatto per un consulto riguardo le emorroidi. Io tre anni fa ho sofferto di emorroidi quasi di secondo grado (definite cosi dal mio specialista)...tre gavoccioli emorroidari congesti ed edematosi. Curati con topster ma nel tempo ho avuto qualche recidiva sempre dallo specialista confermata. Ora vi chiedo...in un soggetto come me,che quindi,nel tempo ha subito una patologia emorroidaria è rischiosa la masturbazione anale? Il mio specialista dice di si poichè nelle persone soggette a questa patologia tale pratica potrebbe evidenziare ancor piu o far tornare la patologia stessa...cosa che invece non dovrebbe accadere ad un retto che non ha mai sofferto di tutto cio. Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Dissento.La progressione della malattia emorroidaria e' indipendente dalla masturbazioneche tuttavia potrebbe accentuare la sintomatologia.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
No non intendevo l progressione della malattia! Il mio specialista mi ha detto che se gia ho sofferto di emorroidi e che quindi sono un sogetto a rischio è meglio evitare tale pratica che potrebbe come dice lei accenturare la sintomatolgia ma creare anche recidive. Invece nei soggetti sani non ce nessun pericolo!

[#3] dopo  
Utente
Cmq a prescindere da cio...cosa puo creare la masturbazione se praticata molto spesso?? in un retto sano intendo!

[#4]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Dipende da cosa intende.Se tuttavia sono esclusi traumatismi, nulla di particolare.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#5] dopo  
Utente
Intendo se fatta ad esempio quasi tutti i giorni per due mesi! Cosa comporta il traumatisma della mucosa rettale? Che sintomi si hanno? Grazie ancora

[#6] dopo  
Utente
Curiosando consulti vecchi riguardo tale argomento trovo interessante cio che ha scritto il suo collega:

Tutti abbiamo le emorroidi, queste sono strutture anatomiche presenti gia nel feto che svolgono una precisa funzione valvolare e di difesa nel canale anale, il loro scivolamento(prolasso) verso il basso ed all'esterno dell'ano è causa di malattia emorroidaria(sanguinamento, congestione, trombosi , dolore, etc.)
Nel vostro caso, come già spiegato dal collega Spina, una penetrazione anale, in un ano "sano" o in presenza di malattia emorroidaria può causare una "irritazione" che può manifestarsi clinicamente con una sintomatologia caratterizzata da bruciore,congestione, sanguinamento, dolore.

Si parlava anche qua di rapporti anali...non capisco la differenza tra il suo pensiero e quello del collega!

[#7]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Infatti non vedo differenze.
Il trauma puo' comportare esattamente i sintomi sopra indicati ed altri ben piu' gravi in presenza di perforazione rettale.
Come le dicevo, tutto dipende da cosa intende per masturbazione anale. Se le manovre messe in atto implicano un trauma alla mucosa, puo' verificarsi quanto sopra descritto, in caso contrario no.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it