Utente
Salve a tutti! Mi e stata diagnosticata:

Piccola Tumefazione a ore 5 delle dimensioni di 5mm in sede intersfinterica.
Non sicuri segni di fistolizzazione in ano.
Sospetto ascesso intersfinterico con riacutizzazione di ascessualizazione.

E consigliata, dal proctologo che mi ha visitato, una ECOGRAFIA TRANSANALE 360 TRIDIMENSIONALE

L'appuntamento mi è stato dato tra un mese ed in questo periodo di tempo sono riuscito a fare una RM ADDOME INFERIORE E SCAVO PELVICO ( prescrittomi dal medico di famiglia ) con il seguente risultato:

A livello della piccola tumefazione conosciuta in anamnesi ad h. 5, sul versante di sinistra e postero-inferiormente,
si evidenzia millimetrica formazione iperintensa ad aspetto cistico. Da questo si diparte antero-superiormente un
piccolo tragitto fistoloso verosimilmente intersfinterico.
Non altre raccolte perinatali di rilievo

Vorrei sapere se, alla luce dei risultati avuti grazie alla RM è comunque necessario e/o consigliabile sottopormi all’Ecografia Transanale a 360°

Mille grazie

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente,l'eco endoanale può integrare e confermare l'immagine rmn, ancora meglio se espletata dal proctologo che poi dovrà prenderla in cura per risolvere il suo problema.
Cordiali saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente
Mille grazie per la pronta risposta!
avrei un'altra domanda a riguardo se posso...
da quello che si evince dalla RM sembra che il tramite fistoloso sia fine a se stesso,
intendo che non ha sfogo verso l'esterno... anche perché non ho mai avuto perdite di nessun genere ne altri "fori di uscita"....
in questo caso come si procede in genere?
è comunque necessario un'intervento?
mille grazie

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, la valutazione è soprattutto clinica sull'indicazione, però il fatto che non si veda il foro d'uscita, non meraviglia per la presenza di fistole cieche esterne che con il tempo possono esteriorizzarsi.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4] dopo  
Utente
grazie nuovamente!

Vorrei sapere se può darmi informazioni riguardo la tecnica FiLaC e la tecnica LIFT.
Soprattutto se il post-operatorio di questi due tipi d'intervento è meno…come posso dire… "fastidioso" (doloroso) e - o più rapido e dove in italia viene fatto questo tipo d'intervento.

mille grazie

[#5]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente la descrizione degli interventi può trovarla su internet, le procedure che menziona sono interventi meno invasivi, non sempre i più appropriati per tutti i casi di fistole. I centri di proctologia ed uno è anche nella sua città, eseguono anche queste tecniche, ma è sempre il chirurgo che dovrà eseguire la procedura a decidere la più appropriata nel suo bene.
Cordiali saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza