Utente
Buonasera,mi scuso già se scriverò troppo ma volevo un parere riguardo la strana situazione in cui mi trovo al momento.Negli ultimi anni ho sofferto sempre di colon irritabile con feci poltacee e spesso piccole coliche ma nessun altro problema riscontrabile.Circa 3 mesi fa da un giorno all'altro ho iniziato ad avere difficoltà ad evacuare,forte meteorismo,sensazione di tappo anale,dolori rettali e vaginali.Dopo una visita proctologica(non approfondita) mi è stata diagnosticata dissinergia pelvica, forte ipertono sfinteriale e ragade posteriore.Poichè la visita non mi aveva convinta(o meglio la diagnosi era giusta ma per i sintomi che avevo mi sembrava incompleta),cercando in internet ho letto di patologie quali rettocele anteriore che dava molti dei miei sintomi,per curiosità mettendo un dito nel retto ho sentito che era stretto con pareti lisce e nessuna anomalia (ad occhio almeno inesperto),ma pochi giorni dopo in vagina inizio a sentire ancora più dolore e sento delle pallette che sporgono nella parte alta posteriore e,toccandole poco dopo ho evacuato.Nel frattempo dopo questo evento la sintomatologia migliora di molto e almeno i dolori erano diminuiti di molto (dopo circa 2 settimane di forte dolore),tempo altre due settimane e sentendomi di nuovo il retto mi trovo di fronte a una situaizione del tutto diversa,non vi era più uno stretto canale o meglio la parete posteriore era come prima ma quella anteriore non la sento??il mio dito andava direttamente a posarsi sulla vagina e in alto(fin dove potevo arrivare)sentivo come dei pezzi sfilacciati(si può essere lacerato quel pezzetto di retto per via delle forti spinte che diedi per andare in bagno quando avevo forte dissinergia pelvica e non capivo come mai non riuscissi a liberarmi??) cosi consulto una ginecologa per un altro parere ma visitandomi(solo ginecologicamente) mi dice che non nota nulla, ma inizio ad avere anche strani sintomi vaginali come "lassità" della parete posteriore (difficoltà a tenere l'assorbente interno in sede,se faccio un bagno quando esco mi esce un litro d'acqua cosa mai successa!!) cosi sentendo di niovo da dietro sento una pancia che sporge nel retto!! come se la vagina si fosse appoggiata! e inoltre da dietro riesco a toccare dentro il canale vaginale fino a sentire il collo dell'utero!( ho provato tenendo un dito avanti e uno dietro questa "connessione" come se fosse rimasto solo questo tessuto sottile a dividere i due distretti) ora sono in attesa di ulteriori visite per capire cosa è successo. Volevo sapere,secondo voi quali esami dovrei fare?quali sono i più accurati per capire se la parete c'è ancora in quel punto,se si è molto assottigliata e se la parete posteriore vaginale si è " rilassata" e assottigliata andando a "invadere" il setto retto vaginale? vi ringrazio per la vostra attenzione

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, dalle visite sostenute, anche se a suo dire in maniera frettolosa, non emergono problemi significativi, comunque per avere un quadro più chiaro della presenza di un rettocele una cinecolpodefecografia potrebbe darle delle informazioni maggiori, ma comunque per l'interpretazioni delle stesse immagini radiologiche e di quanto esse incidano sulla causa dei suoi disturbi comunque dovrà sottoporsi ad una visita proctologica accurata.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta.Mi chiedevo,andrebbe bene anche una risonanza magnetica per questo tipo di problematiche?Prima però devo sottopormi ad altre visite specialistiche perché me la prescrivano giusto?saluti

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Una defecorisonanza si, ma è ovvio deve essere sempre il proctologo a deciderne l'utilità.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4] dopo  
Utente
Grazie.

[#5]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Di nulla. Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza