Utente 158XXX
Salve, ho 22 anni e a 17 mi sottoposi ad un'emorroidectomia per eliminare emorroidi di quarto grado; subito dopo subii un piccolo intervento per eliminare due marische residui del precedente intervento: notai subito che una minuscola pallina di pelle mi fu lasciata dal chirurgo ma all'epoca non mi creò problemi, ad oggi posso dire che questo piccolo lembo di pelle, durante questi anni, si è ingrandito un po' causandomi in alcune occasioni bruciore e prurito.
In questi giorni sono tornata dal chirurgo che mi ha operato all'epoca lamentando fastidio nella zona anale, come se le emorroidi fossero tornate, anche se interne, e per lamentare la presenza di questo lembo più grande e fastidioso soprattutto a livello estetico.
Inizialmente ebbi anche il dubbio che quella pelle fosse in realtà un'emorroide mai eliminata dall'intervento ma da come dice il chirurgo è solo una marisca che si sarebbe potuta sicuramente togliere, così mi è stata prescritta una cura da seguire per un mese a base di pomata Ruscoroid e integratore in compresse Emortrofine.

Finita la cura le emorroidi interne non fanno più male o bruciore, l'unico fastidio è ancora la marisca che prude e brucia ancora, così ieri sono tornata dal chirurgo fiduciosa per accordare la data dell'intervento... purtroppo però anche lamentando fastidio causato dalla pelle mi ha detto che, testuali parole "non ne varrebbe la pena, visto che è solo pelle, e poi con l'asl dovrebbe aspettare tantissimo" al che molto demoralizzata ho continuato ad insistere fino a che ha deciso di acconsentire per l'intervento e in modo molto sbrigativo ha chiesto il numero dicendomi solo che mi avrebbero chiamato quando avrei potuto fare l'intervento.

Ora dopo questa lunga storia le mie domande sono queste:
Come mai la marisca, pur essendo pelle, durante la giornata a volte prude e brucia? anche se ho avuto la conferma dal chirurgo, ho sempre il dubbio che potrebbe essere un'emorroide perchè non comprendo come della pelle vuota possa dare fastidio.

La seconda domanda è: una marisca è un intervento sovvenzionato dall'assistenza sanitaria oppure andando da qualche altra parte avrebbero anche potuto mandarmi a quel paese dicendo di andare a fare l'intervento privatamente??

Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
La diagnosi differenziale tra marisca e emorroide è semplice.
Anche la marisca puo' essere causa di prurito.
L'intervento è coperto dal ssn.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it