Utente
Buonasera,
vorrei chiedere alcune delucidazioni riguardo un referto. A mia madre, di 52 anni a seguito di una colonscopia di controllo sono stati rilevati due polipi. Così il medico ha deciso di rimuoverli con una colonscopia con il seguete esame istologico:

1. Adenocarcinoma ben differenziato (G1) del grosso intestino superficialmente ulcerato e con aspetti di tipo mucinoso, infiltrante la sottomucosa insorto su adenoma tubulo-villoso con displasia di alto grado dell'epitelio. La neoplaisia dista 2mm dal margine di resezione basale. Non evidenza di embolizzazione neoplastica dei vasi.

2. Adenoma tubulo- villoso con displasia di alto grado dell'epitelio.


Ora dopo aver fatto una visita, ha deciso insieme al medico di sottoporsi ad una laparoscopia per rimuovere la parte dell'intestino dove era posizionato questo polipo. L'operazione la eseguirà mercoledì.. Dall'esame istologico qual'è la gravità del tumore? E' già formato o solo in via di formazione? ...Inoltre sapreste dirmi se dopo l'intervento dovrà effettuare cicli di chemio o radio o non sarà necessario?

Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si tratta di una neoplasia superficiale, ossia allo stato iniziale. Non ci dovrebbe essere necessità di chemio. Ovviamente la decisione va presa una volta analizzati i linfonodi rimossi,

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Corretta l'impostazione,
mancano molti dati per il resto delle sue domande
riguardo alla terapia oncologica eventuale,
argomento sul quale dovrà esprimersi,
se non si è già espresso,
l'oncologo di vostro riferimento.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#3] dopo  
Utente
Vi ringrazio per la celere risposta. Purtroppo questi sono i dati risultati dell'esame istologico e non avevo altre informazioni. Ho chiesto perché a casa siamo tutti preoccupati per il responso finale post-operatorio. Ancora infinite grazie

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Per esperienza su tale tipo di tumore iniziale, mi sento di essere ottimista .......

Ci aggiorni.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Le premesse, pur con i pochi dati a disposizione,
appaiono le migliori possibili
per una ottimale gestione del caso.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it