Utente
Salve dottori, vorrei chiedervi un quesito per me molto importante, che non trovo spiegazione da nessuna parte.

La colite ulcerosa può essere causata dal sesso anale?

E mi potreste anche dire l'ultimo tratto del colon, quanto dista (in cm magari) dall'ano?

Grazie mille

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Assolutamente no!

Di quale ultimo tratto parla?

... all'ano segue senza soluzioni di continuità il retto!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Da quanto ho letto in internet, dopo l'ano viene il retto (lungo da 13 a 15 cm) e poi il colon, dico bene?
Ho parlato di ultimo tratto del colon, perchè da come mi avevano spiegato, iniziava nella parte anteriore dell'intestino, per estendersi al tratto finale prima del retto.

Detto questo dottore, ho un dubbio ancora più importante: nel caso in cui un uomo abbia misure del pene enormi (oltre 20 cm per dire), e durante il rapporto anale volesse scendere in profondità, dal momento che il retto è lungo al massimo 15, cosa succederebbe?
Arriverebbe a toccare il fondo, o potrebbe andare oltre il retto, e quindi colon?

Grazie mille per la sua disponibilità.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Dopo il retto il tubo digerente non si arresta ma continua, si chiama colon, con i suoi vari segmenti (sigma, discendente, trasverso, ascendente e cieco).

Cordialità
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
E durante il rapporto anale quindi il colon è raggiungibile?

Grazie ancora dottore.

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Non direi.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Quindi possiamo concludere che questa malattia non ha nulla a che vedere con il rapporto anale, e che quindi è impossibile che sia stata quella la causa, giusto?

Grazie mille dottore per aver chiarito i miei dubbi.

Buona giornata.

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Giusto!

La saluto cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it