Utente
Salve a tutti.

Spero sappiate darmi una mano col mio problema.

Sono un ragazzo di 26 anni che al momento è in cura per una presunta prostatite ma che non ha appunto ancora ricevuto una diagnosi definitiva in merito. Ho fatto diverse cure ed esami tutti con esiti negativi.

Da circa 2 settimane ho dolore alla zona intorno all'ano, in particolare la parte sinistra.
Il dolore non compare la notte ma mi perseguita durante il giorno. Non è un dolore acuto ma piuttosto sordo. Durante la defecazione non sento particolare dolore.
Quando sono seduto appoggiando quindi la zona interessata, sento male.

Oltre la zona sopracitata sento male allo scroto e all'attaccatura della gamba e ho spesso fitte al pene.

La mia domanda era: potrebbe essere collegato con un'infiammazione prostatica?

Io ho cercato su internet tali sintomi e nella maggiorparte dei casi leggevo "nevralgia del nervo pudendo". Non essendo io affatto un medico, mi rivolgo quindi a Voi per sapere se sia possibile o meno. Ho intenzione di svolgere una visita proctologica al più presto.

Spero sappiate chiarirmi per quanto possibile la situazione essendo molto preoccupato al riguardo.

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, nel suo caso, una visita specialistica è indispensabile per stabilire se si tratta di una neuropatia, come ipotizza, oppure una problematica diversa. Le possibili ipotesi comunque al momento sembrerebbero più indirizzate verso una patologia infiammatoria e non verso patologie più gravi.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente
Gent.mi,

ho svolto in data odierna un'ulteriore visita urologica per escludere patologie prostatiche. Durante l'esplorazione fisica della prostata ho provato molto dolore.

Dall'esame la prostata risulta a posto e quindi il medico mi ha consigliato una visita andrologica e proctologica perchè secondo il suo parere il mio problema riguarda i nervi presenti nella zona.

Aggiungo che ora il dolore si è spostato nei pressi del coccige, più precisamente sul lato sinistro e che è più intenso quando sono sdraiato e meno quando sono invece seduto.

Non avendo ancora svolto le visite del caso so che è impossibile fare una diagnosi ma volevo chiedere: nel caso si trattasse di un'infiammazione dei nervi, quali sono le possibili terapie? E' curabile?


Cordialmente

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Sono terapie mediche, se è un problema infiammatorio come si sospetta ed è curabile.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza