Utente
Salve sono un ragazzo di 29 anni e già da qualche mese soffro di una ragade anale a quanto pare cronica. Nella prima visita effettuata presso il proctologo di turno mi era stata diagnosticata anche una fistola perianale a fondo cieco,fistola che mi comportava la fuoriuscita di pus oltre al dolore. Con rispettiva cura data dal medico (Metronidazolo ) 2 volte al di,per 15 gg la fistola anche se un caso raro è improvvisamente sparita non sento piu ne gonfiore,nè dolore,ma il dolore si è spostato piu internamente e piu centralmente. Ieri appunto ho fatto un altro controllo dove il medico mi ha diagnosticato la presenza di una ragade.Il problema è che io non sento ne bruciore (quando evacuo) e nemmeno vedo presenza di sangue (nella carta),ho soltanto dolore,quando la tocco e quando sto seduto.Inoltre toccandola sento come un pezzo di carne e il dolore è atroce.La mia domande è: una ragade anale può dare questi problemi? cioè niente bruciore e niente sangue ma solo dolore? Per questa ragade ieri il medico mi ha prescritto questa cura da fare: Metronidazolo 2 volte al di per 15 gg (perchè dice che la ragade è infetta) e Levorag 1 volta al di per 30 gg,se non dovesse sparire cosa che io presumo tra l'altro,occorrerà l'intervento chirurgico.

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, la ragade anale cronica è una patologia per la quale la terapia medica può anche non essere sufficiente e comunque prima del trattamento chirurgico, ultima opzione terapeutica, sarebbe utile nel suo caso eseguire ulteriori accertamenti, se il suo proctologo condivide, come una manometria ano rettale, eco endoanale, rettoscopia, per essere sicuri che si tratti di una ragade primitiva e che non vi siano altre patologie infiammatorie associate.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente
Inanzitutto la ringrazio per la risposta. A dire il vero il proctlogo mi ha detto che finita questa cura ( tra un mese circa) mi sottoporrà ad un'anoscopia che adesso non so se questa basterà a stabilire se si tratta di una ragade o no. Però la mia domanda è sempre quella,la ragade può dare questi problemi? cioè solo dolore lancinante sia da seduto che toccandola, e non nè bruciore durante l'evacuazione e nemmeno del sangue? Il dolore io lo avverto non proprio all'interno dell'ano ma un pò piu' spostato verso sotto a ore 12 come viene chiamato in gergo. Grazie nuovamente.

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Si i suoi sintomi possono essere determinati da una ragade.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza