Utente 438XXX
Salve,
vi prego sono disperata. Avevo già subito questo tipo di intervento 15 anni fa con tecnica aperta, e avendo sofferto veramente tanto per le medicazioni, mi son affidata ad un chirurgo che mi ha praticato 20 giorni fa la tecnica chiusa con 8 punti di sutura(la fistole era perfetta non infiammata).
Il fatto è che al 12 esimo giorno dopo aver tolto i punti, finito il dolore per la ferita è iniziato un dolore sul lato sinistro allucinante. Come se ci fosse un ascesso, ma non si vede nulla. Effettuata dal chirurgo un ecografia, essa non ha riscontrato tramiti ma solo alcuni edemi.
Oggi al 20 esimo giorno il dolore c'è. Io sono sfinita, fa male, tira tanto. Da alcune parti della ferita esce del liquido che il dottore definisce siero. Mi dice che dovrei aver febbre se fosse pus, ma allora perchè tutto sto dolore? credetemi io non posso farcela.
Ho richiamato il chirurgo che immagino avrò scocciato nel contattarlo sempre e inviatogli le foto della zona mi ha detto di tornare in ospedale domani...sono molto preoccupata anche perchè rischio di perdere il lavoro.
Credetemi ho sofferto tanto, non riesco a sopportare più nulla. Se dovesse riaprirmi posso chiedere l anestesia spinale? IO non posso farcela
Scusate lo sfogo.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Il dolore non necessariamente e' associato a una raccolta e puo'essere controllato con terapia adeguata.Attenda la visita tranquilla.Prego
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it