Utente 445XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 35 anni alto 1,80 e peso 88 kg.
Premesso che sono ansioso e ipocondriaco
Veniamo al problema.
Ormai da molti anni,a giorni alterni, soffro di stomaco e pancia gonfi molta "aria" con alternanza anche di feci molli e normali (solitamente sono regolare) faccio molto uso di malox perché alle volte avvertivo delle nausee che si risolvevano in poco tempo con l'aiuto del malox (ho fatto anche una cura di lansox 30 mg).
Da un mese circa le cose sono peggiorate.
Premesso che sto attraversando un periodo "particolare" cambio lavoro una bimba in arrivo... insomma tante cose "nuove" come dicevo uma 40 ina di giorni fa mi sono recato al pronto soccorso poiché ho avuto un forte attacco di crampi alla pancia preceduti da una forte nausea con inappetenza. Al pronto soccorso mi hanno visitato dicendomi che poteva trattarsi di un virus o di forte stress/ansia, hanno eseguito anche i seguenti esami:
Esami sangue con esami proteine ecc tutto nella norma
Glicemia nella norma
Eco addome fegato milza e prostata e reni nella norma
Raggi X addome e spalla nella norma
Gastroscopia intranasale (effettuata privatamente da me) nella norma.
Visita privata da gastroenterologo che mi ha detto sì possa trattare di morbo di crohn.
Insomma sono stato 1 settimana malissimo e con la convinzione si trattasse di un virus.
Dopo le cose sono migliorate... la fame era tornata e anche se, lo stomaco specie dopo i pasti era pesante e gonfio, non avevo dolori ma solo "fastidio".... da ieri però mi è ritornata la nausea e l'inappetenza... forse per paura che se mangio possa farmi male la pancia...e sento molti "rumori" nel mio stomaco... come se ci fosse tanta aria... insomma io sono molto preoccupato e chiedo consiglio a voi esperti su cosa devo fare per far si che tutto sto malessere vada via. Grazie.

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Pensare al Crohn mi sembra davvero improbabile! Inizierei a chiedere i test per l'intolleranza a lattosio e glutine. In seguito una nuova consulenza gastroenterologica magari da un'altro specialista.Se un medico sospetta una patologia importante come quella che riferisce è obbligato ad approfondire!
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente 445XXX

La ringrazio dottore per la risposta... comunque ho sbagliato... il gastroenterologo parlava di colon irritabile.... non di morbo di crohn. Può essere quindi colon irritabile? Grazie ancora.