Utente 450XXX
So che tramite dei messaggi non si può fare molto, ma sono disperata! NON ho mai avuto problemi intestinali e sottolineo che sono stata sempre sotto stress, ecc. Non ho mai mangiato schifezze. I miei problemi iniziano quando mi sono trasferita. 10gg senza defecare. Mai successo. Sono sempre stata molto regolare in qualsiasi posto mi trovassi. Sono passati due anni e dopo cure farmacologiche e diete da privazione di alimenti i miei sintomi sono cambiati totalmente e non riesco più a vivere!. Non riesco a dormire. Devo aiutarmi col dito per defecare. Le feci non scendono nel retto. Mi alimento adeguatamente! Bevo ecc! Molto spesso feci non formate che faccio ancora più difficoltà ad evacuare. Solo da qualche mese non mi sento svenire tutti i giorni perché ho ripreso a mangiare quasi tutto (prima non lo facevo per diete date da gastroenterologi! Ho provato anche la fodmap). Sempre stanca. A volte ho nausea. Defecografia: rettocele di 5.7 cm. Un proctologo mi ha visitato e ha detto che per lui nn c'è un rettocele, ma solo dissinergia del m. pubo-rettale (evidenz. anche da manometria). Ho fatto colonscopie, risonanza magnetica, cicli di antibiotici per mesi! Sono solo peggiorata! Mi aiuto col dito da 1 anno e mezzo (la situazione sta degenerando sempre più). Non trovo nessun medico che ascolta i miei sintomi e che voglia aiutarmi. Com'è possibile? Ho un giusto apporto di nutrienti, fibre, ecc. Prendo anche psyllogel megafermenti. Le feci o sono formate, normali, o spesso non formate!
Pancia gonfia qualsiasi cosa mangio. A volte nche se bevo acqua immediatamente ho forte tensione addominale. Dolori. Ho avuto l massimo un mesetto di tregua in cui la pancia quasi per nulla gonfia e riuscivo ad ndare in bagno (la mia alimentazione nn ra cambiata!) Ho 26 anni e non riesco neanche a fare le faccende di casa! Vorrei lavorare ma non n riesco. Non so più come fare. Ho speso migliaia di euro in questi due anni (i miei risparmi della borsa di studio). Adesso sono arrivata al limite. Non so più cosa fare. Spero che qualcuno si interessi e cerchi, per quanto possibile, di aiutarmi a capire cosa ho!

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile utente.
Come lei scrive a distanza non è possibile contraddire quello che le è stato detto.
Un rettocele di tali dimensioni raramente è asintomatico, ma la presenza di una dissinergia o di altri problemi funzionali,
andrebbero valutati per stabilire in che percentuale incidono sulla sua sintomatologia.
Senza questa valutazione è impossibile aiutarla a stabilire il percorso terapeutico.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 450XXX

Quale tipo ti terapia riabilitativa creda sia più idonea per la dissinergia del m. Pubo rettale? I sintomi sono riconducibili solo a dissinergia e rettocele? Secondo il suo parere nn c'è altro? Grazie mille per aver risposto

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Potrebbe esserci anche una componente funzionale,da Sindrome dell'intestino irritabile, oltre alla dissinergia ed al rettocele.
Per prescrivere un percorso terapeutico riabilitativo,farmacologico o chirurgico è indispensabile una valutazione globale che non può essere fatta tramite questo mezzo.
A distanza non possiamo esserle ulteriormente d'aiuto.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com