Utente 453XXX
Buongiorno, da anni ormai, per evacuare bene mi aiuto manualmente, all'inizio forse per pigrizia o per accellerare il tutto, poi sono entrato in questo giro vizioso. A seguito di un forte dolore addominale il medico mi ha fatto fare colonscopia. Sono ancora in attesa degli esiti dell'esame istologico. Nel frattempo sto cercando di perdere il vizio di aiutarmi manualmente, ma con esiti non del tutto positivi. La mattina riesco ad andare di corpo regolarmente ma evidentemente non mi svuoto completamente. A metà mattina di nuovo dolori, vado in bagno, spingo ma non esce nulla, ma se inserisco un dito le feci escono. Le feci sono morbide quindi non è un problema di stipsi credo. Ho paura di questa cosa, perchè le feci non escono naturalmente come dovrebbero fare? Posso continuare con le manovre manuali se necessario? Alternative? grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si tratta di una stipsi da "defecazione ostruita" ossia da una difficoltà dell'ampolla rettale a svuotarsi. Deve affidarsi ad un gastroenterologo con esperienza sulla stipsi (dovrà eseguire accertamenti specifici).


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 453XXX

Grazie per la risposta Dott. Cosentino, e ho un'altra domanda, ma è così dannoso se mi aiuto manualmente?

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non è dannoso, ma deve aiutare il suo colon a svuotarsi in modo naturale ....
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 453XXX

Grazie per la risposta Dott. Cosentino, e ho un'ultima domanda. aggiungo l'esito della colonoscopia,
Indagine condotta fino al fondo ciecale e ultimo 15 cm di ileo terminale, in condizioni di toilette intestinale adeguata (boston bowel preparation scale: 2+3+3). Esame eseguito in vari decubiti, con tempo di retrazione > 6 min. Retto-sigma marcatamente convoluto e tortuoso, transitabile con difficolta'. La mucosa dei tratti colici a monte si presenta fragile, con aree di disepitelizzazione superficiale e con tracce ematiche. Si esegue mappatura biotica dell'ileo terminale, della cornice colica (cieco-ascendente, trasverso-discendente, sigma-retto). Nulla da segnalare alla manovra di retroversione in ampolla rettale.
Conclusioni:
Quadro endoscopico come da fragilita' mucosale colica: analisi istologica in corso.
da qui si potrebbe capire che si tratta di sindrome da defecazione ostruita?

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La sindrome viene diagnostica con altri accertamenti (tempo di transito intestinale)...
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 453XXX

Buongiorno Dottore, chiedo nuovamente la sua consulenza, continuo a non stare bene. Ieri a pranzo ho mangiato delle carote lessate e dopo due ore attacco di mal di pancia. Ieri sera a cena, mezza bistecca con un pugno di melanzane cotte al forno e stamattina di nuovo male, in bagno già due volte a distanza ravvicinata. Non so più cosa mangiare, cosa mi può fare stare male, se è allergia, intolleranza o altro. Sto bene solo a digiuno. Il mio medico continua a dire di fare una dieta semilibera fino all'esito della colonscopia, ma mancano ancora 15 giorni, Davvero tanti in queste condizioni

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Sarà un problema di intolleranze alimentari. Ecco dei suggerimenti:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1858-pancia-gonfia-colon-irritabile-dieta-fodmap-essere.html

Cordialmente

Felice Cosentino - Milano
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente 453XXX

grazie, provvedo a leggere.

[#9] dopo  
Utente 453XXX

Buona sera dottore, la disturbo nuovamente perchè mi sono sottoposta ad una visita proctologica perchè, parlando con il mio medico, gli ho spiegato che durante il ponzamento sento come una palla all'interno (non capisco se sia la mia anatomia o un principio di prolasso). L'esito della visita è stato: Paziente riferisce difficoltà allo svuotamento durante l'evacuazione per cui si aiuta manualmente.
Ha eseguito colonscopia con biopsie (iperplasia tessuto linfoide , mucosa colica edematosa con
infiltrazione plasmacellulare).
EO: addome trattabile, non dolente alla palpazione superficiale, lievemente dolente alla palpazione
profonda in fid/fis.
ER: negativa.
Si consiglia:
- Debridat 1 cp 2 volte al giorno.
la cosa che mi ha lasciata perplessa è stata che mi ha chiesto di spingere ma io, da sdraiata, ho fatto fatica, quindi mi sto chiedendo, senza la spinta, se ci fosse un prolasso, si vedrebbe? in quali casi mi devo preoccupare? e poi non ha usato nessun strumento, ma solamente le mani.
vorrei fidarmi del medico ma sinceramente ho paura che la mia poca spinta non abbia reso la visita abbastanza efficente.