Utente
Salve ho 20 anni ed è il mio primo post su questo sito che trovo molto valido.

(Premetto alla mia storia clinica che soffro probabilmente di colon irritabile e emorroidi sanguinanti che molto raramente danno problemi e NON ho mai problemi di stitichezza: vado in bagno ogni mattina e a volte il pomeriggio .)

Preso da un forte dolore al momento della defecazione decido di farmi visitare da un chirurgo generale che dopo 15 giorni dai primi sintomi mi visita e mi diagnostica una ragade con un piccolo "polipo sentinella" (non più di una lenticchia). Mi prescrive LEVORAG e PSYLLOGEL. In attesa di una visita proctologica che sosterrò giovedì prossimo ( lunghe liste di attesa). I successivi 10 giorni sono un inferno: soffro molto durante l evacuazione con poco sangue vivo sulla carta igienica e i dolori continuano anche per 6-7 ore dopo.. A questo punto in attesa del ptoctologo mi visita il mio medico di base con la compagnia di mio padre, anche lui Medico: individuano la ragade che appare come un taglietto rosso vivo di pochi millimetri e poco profondo alla base del polipo . Da tre giorni la mia situazione è CAMBIATA: grazie a LEVORAG , LUAN, PSYLLOGEL E LEVOLAC soffro molto meno al momento della defecazione e soprattutto la ragade appare rosea, forse CICATRIZZATA. I dolori sono molto minori in quanto ad intervalli e sopportabili:

A questo punto la mia domanda è: perché se la ragade è cicatrizzata le crisi di dolore seppur più leggere continuano ad esserci per 3-4 ore? E ogni tanto trovo ancora un leggero sanguinamento sulla carta , può essere dovuto alle emorroidi (che nell'ultima settimana mi hanno dato fastidio)?

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Sicuramente il dolore residuo e il sanguinamento possono dipendere dall'ipertono o dalla malattia emorroidaria. Completerei la terapia e farei un controllo proctologico. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta dottore! La aggiornerò sulla mia situazione dopo la visita di giovedì. Nel frattempo ho un ulteriore dubbio

Guarita la ragade, l'ipertono viene corretto dall' organismo ? O necessita comunque dell'intervento? Inoltre a volte la sensazione che sento è di una "pulsazione" può essere legata alla ragade FORSE cicatrizzata?

Grazie in anticipo, a presto

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Si, di solito non e' necessario operare.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente
AGGIORNAMENTO:
il ptoctologo diagnostica la ragade ancora aperta ( diagnosi basata sul dolore più che altro anche se diminuito) con forte ipertono e nodulo sentinella.

Non ha eseguito particolari esami, ma ha usato DILATAN 20 e 23. Il dolore è stato atroce con capogiri da svenimento e grida.. mi ha prescritto dilatan per un mese.. ma come faccio a far fronte a questo dolore? È normale che sia così forte?
E soprattutto, è così tanto sconsigliata una sfinterotomia se ho 20 anni? Perché dati i dolori dei dilatatori la preferirei..

[#5]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Considererei la sfinterotomia. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#6] dopo  
Utente
Grazie della risposta dottore, la sto seriamente considerando... Unica domanda, il fatto che io abbia 20 anni può in qualche modo essere un problema? Essendo un intervento irreversibile, si sentono spesso casi di recidive dopo l'intervento?

[#7]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
No.
Le recidive sono rare.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#8] dopo  
Utente
Ulteriore aggiornamento:

Ho deciso di provvedere chirurgicamente alla ragade, ho però un 'ultima domanda in merito alle emorroidi:
Ho avuto una fase acuta un paio di giorni fa, con un 'emorroide gonfia (probabilmente esterna) che è rientrata solo nel pomeriggio, e dopo una leggera sensazione di gonfiore non si è più presentata ne ha dato fastidio, nonostante abbia evacuato tutti i giorni. La mia domanda è: di che grado può essere? È vero che si è presentata gonfia, ma essendo in fase acuta, può essere valutata? Chiedo perché almeno per le emorroidi vorrei evitare la parte chirurgica.. e mi spaventa possa trattarsi di un alto grado... (Non è stata possibile rettoscopia a causa dell'ipertono molto forte per la ragade). Inoltre la forte sensazione di ano "ostruito" può essere dovuta a questo forte ipertono? Grazie in anticipo, scusate i miei vari dubbi.

[#9]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Si, certo.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#10] dopo  
Utente
Dottore scusi se chiedo, so che una visita dal vivo e necessaria tant è che ne sto facendo diverse in attesa dell' intervento, ma giusto per sentirmi più tranquillo, secondo lei dai sintomi riportati (gonfia solo in fase acuta , quasi mai sanguinante e presente solo in fase acuta per qualche ora, mai più di un giorno, dolente forse a causa dell ipertono e solo in fase acuta) l emorroide può superare un secondo grado? Grazie sempre della disponibilità e buona giornata.

[#11] dopo  
Utente
FATTA SFINTEROTOMIA!!
Sono contento dell' intervento che è avvenuto ieri mattina, finalmente il lieve dolore che sento ( quasi nullo) serve ormai per guarire. Consiglio davvero la chirurgia, perché vivere con una ragade è davvero difficile. Dunque grazie a tutti per il Consiglio.

Chiudo con una semplice domanda:
Il foglio lasciato dal chirurgo recita:
"Sfinterotomia interna secondo Parks + rimozione di un polipo del canale anale"
Il decorso come già detto sembra normale: qualche piccola perdita di siero e sangue ma vado in bagno normalmente e con pochissimi dolori. Unica cosa è che è comparso un edema mediamente gonfio e visibile aprendo i glutei( a sinistra dove era presente il polipo sentinella) che è DELLO STESSO COLORE DEL RESTO DELLA PELLE DELL' ANO. È dunque normale? Più o meno in quanto dovrebbe sparire?

[#12]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Bene, si certo puo' essere e regredira' a breve.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it