Utente 459XXX
Salve, da circa due anni soffro di forti pruriti anali, che iniziano durante il bidet al solo contatto con le mani, anche senza alcun detergente.
Da un anno ho iniziato a notare lunghe e sottili striature di sangue vivo sulle feci così, avendo perso un parente stretto a causa di un tumore al colon, mi sono sottoposto negli ultimi 8 mesi a due colonscopie. La prima ha evidenziato emorroidi interne, la seconda, fatta presso un'altra struttura riporta nel referto:

Il retto appare sede di flogosi aspecifica. Emorroidi notevolmente congeste in uscita con segni di revente sanguinamento.

Ho seguito la terapia data a base di integratori e pomate coadiuvata da un detergente prescrittomi ma non è cambiato nulla. Il sangue sulle feci sta aumentando e dopo la defecazione noto dei bozzi molto pronunciati nella zona perianale.
Cosa altro posso fare?
Aggiungo che sono in cura da circa sei mesi con Pantorc, Debridat e Debrum per il trattamento del reflusso e di una gastrite cronica.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Probabilmente considerare una soluzione chirurgica. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 459XXX

Dottore intanto la ringrazio per la risposta.
All ultima colonscopia ho chiesto al medico gastroenterologo che ha stilato il referto di cui sopra cosa ne pensasse di un trattamento chirurgico e lui me lo ha sconsigliato spiegandomi che le emorroidi svolgono un ruolo importante nel trattenimento dei fluidi corporei. è un'affermazione esatta? Quali sono i rischi correlati alla soluzione chirurgica?
Aggiungo un particolare che avevo omesso nel primo post, a differenza di molte testimonianze di chi soffre di emorroidi che leggo in giro io non trovo mai tracce di sangue sulla carta o nel water dopo la defecazione ma solo delle striature sulle feci.

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Indubbiamente il tessuto emorroidario sano non va rimosso.
La malattia emorroidaria è un' altra cosa.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente 459XXX

Quindi cosa/come posso fare per valutare una soluzione di tipo chirurgico? Non conosco proctologi nella mia zona pertanto mi sono affidato a questo sito per capire bene come muovermi evitando di buttare tempo e soldi come spesso accade

[#5]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Si rivolga al suo medico di base che con impegnativa la indirizzera' ad un proctologo con il SSN.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#6] dopo  
Utente 459XXX

Salve dottore, a seguito della visita proctologica mi è stato suggerito di concentrarmi su altri sintomi, ignorando per ora il sanguinamento.
Il referto parla di una trombosi emorroidaria e di un prolasso emorroidario di secondo grado.
Il proctologo ha insistito per una visita dermatologica per sospetta vitiligine in quanto la zona perianale è completamente bianca e mi ha suggerito una manonetria anorettale a causa di una ipotonia dello sfintere da lui percepita. Inoltre mi ha suggerito una rettoscopia con biopsie.
Sono molto preoccupato ed avrei bisogno di un quadro più chiaro della situazione.
In merito alla vitiligine ho alcuni dubbi in quanto ho prurito da un paio di anni in quella zona e da una mia ispezione avevo notato lo sbiancamento della zona già un annetto fa tuttavia non ho avuto questo sintomo in altri parti del corpo...

[#7]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Perfetto, ora ha una strada da seguire. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#8] dopo  
Utente 459XXX

Mi scusi dottore in merito alla sospetta vitiligine, per la quale nutro diversi dubbi, potrebbe trattarsi invece di effetti collaterali dovuti al proctosedyl utilizzato per una decina di giorni circa un anno fa? Non ho pensato a chiedere durante la visita in quanto solo ora mi è venuto in mente.
O magari degli effetti di questa flogosi aspecifica per la quale ho avuto pruriti continui per due anni(spesso ho grattato così forte da sanguinare)?
Le chiedo giusto un parere in attesa della visita dermatologica. Grazie

[#9]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Non saprei, non credo. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it