Utente 395XXX
Salve gentili medici, soffro di malattia emorroidaria da una decina d’anni, soffro di leggera stitichezza, sono affetto da dolico-colon e ho una ragade anale situata sulla linea mediana posteriore da 3 anni circa, che fino a pochi giorni fa occasionalmente presentava poche goccie di sangue immediatamente dopo la defecazione (1 - 2 volte massimo al mese).
Per entrambe le affezioni anali un proctologo mi ha prescritto il Ruscoroid e ho sempre tamponato la situazione in modo soddisfacente.
Ieri invece, a seguito di defecazione difficoltosa, ho avuto una modesta emorragia molto più abbondante del solito che ora, dopo 36 ore, continua seppur con minor gravità.
Ad ogni modo, senza alcun altra defecazione, l’emorragia, seppur consistente in poche goccie che comunque arrivano a sporcare la mia biancheria, non accenna a fermarsi e di questo son molto preoccupato. Il dolore è intenso e abbastanza invalidante. Probabilmente l’unica soluzione sarebbe una visita proctologica che in un caso del genere potrebbe sfociare in intervento chirurgico, ma se potreste darmi consigli, indicazioni particolari, accorgimenti e rassicurazioni in merito ad eventuali complicanze (es.: rettorragie gravi) ve ne sarei molto grato. Grazie in anticipo e buon lavoro.

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente per avere una diagnosi di certezza una visita proctologica è necessaria e non necessariamente le verrà consigliato un intervento, o almeno non d'urgenza.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 395XXX

Sicuramente. Intanto grazie per la risposta. Potrebbe inoltre darmi dritte in merito alla parte finale della mia domanda? (consigli, indicazioni particolari, accorgimenti e rassicurazioni in merito ad eventuali complicanze (es.: rettorragie gravi)) . Grazie ancora.

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Le risposte alla parta finale dipendono dalla diagnosi di certezza che può essere fatta solo dopo una visita, quindi il consiglio è una visita proctologica che dovrà accertare la natura del sanguinamento, in ogni caso, ma lo davo già come acquisito, deve evitare la stipsi con giusta introduzione di fibre ed acqua. Se si tratta realmente di una ragade non avrà rettorragie gravi.
Prego e saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4] dopo  
Utente 395XXX

D'accordo, grazie mille! Buonasera.

[#5]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Prego ed Auguri
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza