Utente 478XXX
Salve,
Spero di essere nella sessione giusta per il mio problema.
Venerdì sera ho avuto un rapporto sessuale anche anale. (entrambi protetti). Essendo "ferma" da tanto ed essendo durato molto ho provato dolore, inoltre non ero totalmente lubrificata. Durante la notte sono stata molto male e ho avvertito forti sintomi della cistite e brividi fortissimi al basso ventre (mi è successo spesso di avere la cistite dopo il rapporto ma mai accompagnata da spasmi di questa entità e da dolore al basso ventre). Ho bevuto moltissima acqua per evitare l'antibiotico ed in effetti il problema è migliorato, ma avverto ancora la vulva e l'ano dolenti, all'interno, continuo ad avere brividi forti su tutto il corpo e un senso di malessere generale e debolezza, sensazione di dover defecare e urinare. Aggiungo che nella zona perianale ho una marisca, che si gonfia ed infiamma quando ho un rapporto anale. Di solito i fermenti lattici mi aiutano.
Il dolore é intollerabile, ma non avendo qui il mio medico curante ed essendo piuttosto imbarazzante chiedere a lui, rivolgo qui queste domande:
- 1 ritiene che sia un problema muscolare, come una congestione o potrei aver contratto qualche infezione? Potrebbe essere un'infezione a trasmissione sessuale anche se ho usato condom? (abbiamo fatto anche sesso orale non protetto) il dolore é comparso subito ma mentre i sintomi della cistite sono diminuiti, gli spasmi sono intollerabili e sembrano peggiorare. Non ho febbre né nausea e tantomeno perdite, solo qualcosa credo dovuto al l'ovulazione ma che sembra nella norma. Cosa potrebbe essere?
2 Che tipo di controllo devo fare per prima cosa? Non so se rivolgermi a un ginecologo, a un proctologo, se fare analisi del sangue o pap test.
Ringrazio anticipatamente per l'aiuto.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
In attesa di una visita proctologica si astenga da rapporti anali e vaginali.
Probabilmente tutto si è verificato per un trauma da sfregamento, non è da escludere anche una "allergia"al condom.
A distanza non possiamo dirle altro.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com