Utente
Salve a tutti,
non so se ho inserito la domanda nella categoria corretta ma spero di sì.
Sono una donna di 30 anni e da circa 3-4 giorni ho una fastidiosissima "bolla" all' interno del sedere (per intenderci, nella parte interna della natica destra) che mi rende difficile le normali attività quotidiane e mi da dolore quando mi siedo, quando mi alzo, quando mi sdraio.
Ieri sera ho cercato di fare una foto perchè non riesco a vedermi, e mi sono accorta che il punto che mi da più dolore è appunto una specie di "bolla" rossa lucida, di un colore tendente al viola quasi..a circa 1 cm di distanza, ho notato che c è un pò di pelle lacerata bianca (non ho capito se bianca di pus o cosa) e sotto la lacerazione c è la pelle viva e ci sono due tre peli. Anche questo punto mi fa molto male, ma leggermente di meno della bolla rossa.
E' la terza volta che mi si fa una cosa simile, e sempre allo stesso punto, a distanza di 2-3 mesi tra una volta e l'altra..la prima volta dopo svariati giorni ho deciso di far uscire il pus da sola e mi è passata, senza usare alcun medicinale; la seconda volta, a ottobre 2017, ho chiesto in farmacia e mi hanno dato una pomata all' ittiolo e mi hanno detto di prendere Augmentin: dopo circa 48 ore dal primo utilizzo della pomata, la bolla è scoppiata da sola facendo uscire sangue e pus dall odore terribile.
Stavolta ho iniziato con l' ittiolo non appena mi sono accorta che mi stava uscendo di nuovo la bolla e quando ancora non mi dava dolore, ma non ha avuto gli effetti sperati. Ho chiesto quindi in farmacia, e mi hanno consigliato di utilizzare Gentalyn anzichè l' ittiolo, sempre accompagnato dall' antibiotico. Sono passati 3 giorni e la bolla è ancora lì, sempre dolorosissima come il primo giorno.
In più, da ieri, ho anche la candida (ho iniziato ieri con le lavande vaginali) e da stamattina ho le grandi labbra molto gonfie, ed è la prima volta che accade, nonostante il fatto che non è la prima volta che soffro di candida.
Nei giorni scorsi ho anche avuto la febbre tra i 37 e i 38 gradi, che da ieri è scomparsa.
So che dovrei andare dal medico ma per questioni lavorative posso andarci soltanto mercoledì pomeriggio, quindi vorrei sapere cosa posso fare nel frattempo.
Aggiungo, infine, che questo è un periodo molto stressante dal punto di vista lavorativo, visto che è un mese che lavoro senza sosta, dormendo spesso poco durante la notte.
Grazie a tutti per l' attenzione

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Quello che descrive sembrerebbe un ascesso perianale fistolizzato.
Quello che sta applicando ed assumendo servirá ad attenuare la sintomatologia, ma non risolverà il problema.
Urge una visita proctologica.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com