Utente 487XXX
Gentile dottore, secondo le è possibile che il cipralex (4 gogge) causi bruciore anale e perianale? Il disturbo è cominciato il primo giorno di assunzione del farmaco (10 giorni fa). E' possibile che il farmaco abbia riattivato le emorroidi? Da qualche giorno è presente anche diarrea (riportata tra gli effetti collaterali). La sensazione è che il bruciore sia anche più esteso (anche se a livello anale è più intenso), ma la ginecologa non ha riscontrato irritazione a livello vulvare.
Grazie infinite per per il suo prezioso parere.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il Cipralex no! ma la diarrea si che può dare "bruciore" anale, perianale e "riattivare l'emorroidi".
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 487XXX

Gentile dottore la ringrazio infinitamente per la risposta.
Le chiedo gentilmente un altro parere in proposito.
Dalla visita proctologica è emerso: emorroidi di secondo grado con pregressa trombosi. La cosa strana è che il giorno dopo (dopo la defecazione) è fuoriuscito del sangue (e non poco); mai successo prima. Questa mattina ancora c'era sangue anche se molto molto meno. Può essere stato il "trauma" della visita?
Il medico ha prescritto prisma 50 (2 volte al giorno) e micro H. Il prisma 50 può interagire con il cipralex (questo è il mio timore....)?
Grazie per il parere che vorrà darmi. Cordialmente.
ps: il medico che mi ha visitata non è in sede e non è reperibile.