Utente 481XXX
Buonasera,
ho fatto alcuni esami in quanto non ho alcun stimolo a defecare...sembrera' impossibile ma in passato sono rimasta anche tre settimane senza evacuare.
Ad una prima visita proctologica mi era stato diagnosticato un prolasso del colon(zona ano -premetto ho avuto un bambino 20 mesi fa che pesava 4,4 kg.parto cesareo dopo epidurale)
Ho fattol'esame radiologico per tempi di transito e il responso e' stato il seguente:
Esame eseguito con l'assunzione di 30 marcatori opachi.Gli indicatori opachi raggiungono regolarmente il colon di dx dopo circa 12 ore(premetto che durante la settimana degll'esame avevo le mestruazioni)
Dopo circa 60 ore oltre il 90% degli indicatori ha attraversato il colon di dx.
Dopo 108 ore dall'ingestione il 50% degli indicatori e' ancora riconoscibile a livello del sigma.
Schisi dell'arco posteriore di s1.

Colpografia,defecografia,cistografia minzionale il responso e' stato il seguente:
aspetti osservati:Come di norma il sollevamento e l'abbassamento del perineo rispettivamente con manovre di contrazione e ponzamento(c=0,R==,P=1)
Colpocele anteriore:si'(1) da abbassamento del trigono vescicale
Colpocele posteriore:si' (2) da rettocele anteriore
Isteroptosi:no(0)
Enterocele o peritoneocele:no(0)
Rettocele anteriore:si', profondo 46 mm(tipo rc1+p1)
Rettocele posteriore:no
Intussuscezione rettale e/o prolasso rettale:no(0)
Tempo svuotamento retto:4 secondi
Discinesia dei muscoli pelvici:no(0)
residuo rettale :no
Canale rettale ampiezza:12mm
Collo vescicale:non segni di incontinenza urinaria da stress
Residuo vescicale:no
emorroidi:no
Eccedenza mucosa:si' rettoanale

Dopo aver fatto questi esami la mia situazione continua ad essere la stessa ,sono priva di stimolo per defecare.
Cosa devo fare??

Ringrazio il medico che mi rispondera'.

[#1]  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile signora
nel suo caso potrebbe trattarsi di una sindrome da ostruita defecazione. Le allego il link di un articolo scritto sul nostro sito dal dr.Salamina e la invito ad eseguire un consulto coloproctologico in un centro dedicato allo studio di tale problema

https://www.medicitalia.it/minforma/colonproctologia/

Cordiali saluti
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile

[#2] dopo  
Utente 481XXX

Il medico chirurgo che mi ha fatto la visita proctologica mi ha consiglaito di effettuare lìoperazione con la tecnica di Longo...non se sia necessaria!

[#3]  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile signora
la tecnica chirurgica di correzione di un rettocele anteriore, essendocene più di una (sutura obliterativa transanale, plastica transperineale o transvaginale, utilizzo di suturatrice transanale, STARR) la sceglie il chirurgo operatore, in base a numerosi fattori che vanno dalle condizioni cliniche generali e locali della paziente all'esperienza del centro presso cui viene effettuato l'intervento.
Per tale motivo deve rivolgere a lui la sua domanda.

Cordiali saluti
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile