Utente 469XXX
Il 27 marzo ho subito intervento di prolassectomia mucoemorroidario tecnica Longo per un prolasso di 3° grado, a detta del chirurgo è andato tutto bene, il 5 aprile ho fatto il controllo e mi hanno detto che il decorso è regolare.
Non mi hanno fissato altri controlli.
Ogni tanto però, andando in bagno, regolarmente e con feci morbide, senza spingere, noto una fuoriuscita di "linguetta" che devo riposizionare.
Prima dell'intervento, era ovviamente molto più evidente e dovevo riposizionare all'interno maggiori quantità, ma quello che vorrei sapere è se questo piccolo "prolasso" significa che qualcosa non è andato bene, oppure che ha "ceduto" qualche punto o se è una situazione provvisoria che passerà con il tempo, non vi nego che la mia speranza era quella di risolvere definitivamente la cosa con l'intervento e non avessi più il problema di sentire fuoriuscire qualcosa da riposizionare.

In attesa di cordiale risposta, ringrazio e saluto cordialmente.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Bene!
La "linguetta" potrebbe essere solo una plica cutanea del margine anale.
Spingerla all'interno non ha senso.
A distanza e dalla sua descrizione non sembrerebbe un residuo di prolasso emorroidario.
Ne parli con il suo proctologo.
Se lo desidera ci tenga informati.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com