Utente 853XXX
Mi e' stato diagnosticato un prolasso mucoso rettale interno dopo una visita proctologica.
Il chirurgo dopo aver visto gli esami del caso (defecografia,manometria e transa anale)
decide per un intervento STAAR.
Ho letto le opinioni dei pazienti operati con STARR e mi sono un po' spaventato.
Sono stato operato con la tecnica Longo nel 2005.Causa del prolasso,mi è stato detto, potrebbe essere la conseguenza della Longo
fatta "troppo bassa", (si evince dall'esame clinico la sutura bassa) e il conseguente cedimento della parte di mucosa non resecata .

Ho chiesto un consulto ad un altro proctologo che visto il prolasso non voluminoso come descritto dal primo chirurgo mi ha consigliato
di fare una semplice Longo,per togliere solo il prolasso mucosa.

La mia domanda è questa: ha senso fare due interventi Longo ?
Visto che la Longo è carica di recidive ed è comunque un intervento chirurgico con un postoperatorio non semplice,
non conviene a questo punto fare la Starr (che è poi un'evoluzione sempre della Longo) o cambiare tipo d'intervento
e optare per M.Morgan?

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Son tutte opzioni ragionevoli e strade percorribili. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 853XXX

grazie per la risposta,ma non mi aiuta molto.Di fatto dovrei decidere io quale strada scegliere! Mi conferma la maggiore aggressività della Starr?
Come mai il chirurgo che mi operato anni fa ha commesso un cosi' grossolano errore nel fare "in basso" la sutura ?

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Non definirei la starr un intervento aggressivo, sicuramente la quantita' di tessuto che puo' venire rimossa è maggiore.
Non so cosa intenda con sutura bassa e non vedo come potrebbe essere responsabile di un prolasso mucoso rettale interno.
La decisione credo vada presa in accordo tra il chirurgo che eseguira' l' intervento e lei. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente 853XXX

grazie per la sua risposta, lo stesso proctologo che mi ha proposto la Starr mi ha spiegato che il prolasso mucoso interno molto probabilmente è stato causato dal vecchio intervento Longo in cui il chirurgo (forse poco esperto) ha tenuto la "rima" dell'intervento bassa , la cucitura dell'intervento molto bassa ( si evince subito dall' anoscopia) .
Quindi in base al medico che scelgo, automaticamente scelgo tra Starr e Longo )?

[#5]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
La procedura chirurgica viene decisa dal chirurgo che esegue l' intervento in accordo con il paziente adeguatamente informato il quale ovviamente ha la possibilita' di sentire altre opinioni ed affidarsi allo specialista con cui stabilisce un corretto rapporto di fiducia medico paziente.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#6] dopo  
Utente 853XXX

va bene, grazie, a questo punto visto che due specialisti mi offrono due interventi diversi,sarai più' tranquillo se sentissi un altro parere, Lei visita a Como? posso chiedere un consulto a Lei, visto che le sue risposte sono sempre molto razionali ma poco feconde
(per motivi -credo- legati alla riservatezza imposta dal sito)-
Lei opera con la tecnica Longo-Starr e anche Morgan?

Ripeto con assoluta certezza che il prolasso è stato causato da una Longo fatta male, quindi va corretto il prolasso e se è possibile prenderò' un appuntamento privato con lei-prego