Utente 464XXX
Buongiorno,
Dopo mesi che ero disturbato da una fastisiosa fuoriscita del retto dopo la defecazione, mi sono sottoposto ad una visita proctologica, mi sono state diagnosticate emorroidi di 3 grado con prolasso, con presenza di feci di consistenza aumentata. Mi è stato suggerito una terapia di un mese di Biotransit prima di una ulteriore visita con eventuale proposta chirurgica. Il problema è che lo sto asaumendo da circa 10 giorni, bevendo sempre molto (circa 2/2,5 litri al giorno) ma ora ho problemi di stipsi e non riesco nemmeno più a liberarmi, da due giorni le feci sono simili a dei sassolini, cosa sto sbagliando? C’è qualche accorgimento particolare che potrei prendere?
Grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente deve lavorare molto sull'alimentazione, implementando oltre all'acqua il contenuto di fibre, ma ritengo da quello che ha descritto che il miglioramento vero si realizzerà dopo un trattamento chirurgico che nello stadio della sua patologia è consigliabile.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 464XXX

Buongiorno Dottore, grazie per il rapido riscontro.
Mi saprebbe suggerire quali alimenti preferire e quali evitare in questo periodo?
Da quel che ho compreso dopo la visita , mi si è palesato come necessaria una rieducazione dell’intestino, affinché anche l’intervento abbia successo.
Sono rimasto stupito nel vedere un peggioramento dopo l’assunzione dell’ integratore a base di fibra che mi è stato prescritto
Grazie in anticipo

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Se non ha intolleranze deve aumentare l'introduzione di frutta e verdura ed integrale, altrimenti deve rivolgersi ad un nutrizionista.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4] dopo  
Utente 464XXX

La ringrazio,
Cordialmente

[#5]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Prego ed auguri
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#6] dopo  
Utente 464XXX

Buonasera Dottore,
E scusi se approfitto della sua disponibilità per un consulto.
Dalla visita proctologica che ho eseguito sono passati circa 15 giorni
Il referto è il seguente:
Ispezione-ano chiuso cute trofica
Esplorazione rettale-tono normale, mucosa liscia, contrazione volontaria normale. Non dolore non sangue. Feci in ampolla di consistenza aumentata
Ano proctoscopia-mucosa rettale rosea con prolasso emorroidario maggiormente rappresentato in sede posteriore (ore 6 in ginecologia)

Lo specialista che mi ha visitato mi ha detto che ci saremmo rivisti dopo un mese per valutazione chirurgica, ma che la stessa potrebbe essere posticipata di mesi o anni in caso di buona risposta alla dieta ricca di liquidi con aggiunta di Biotransit

Il problema è che, mentre prima il prolasso rientrava sempre (anche con manovra meccanica), ora, da 4 giorni a questa parte, qualsiasi manovra faccia sento una presenza costante all’ano, non fuoriesce nulla ma è come se avessi la sensazione di qualcosa che stia per uscire 24 ore su 24, è possibile che abbia avuto un peggioramento del prolasso in così poco tempo secondo lei? O si potrebbe trattare di una infiammazione temporanea dell’emorroide? La ringrazio anticipatamente

[#7]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Potrebbe essere ancora edema emorroidario che può ridursi, ma deve assolutamente avere feci morbide, altrimenti il processo infiammatorio viene autoalimentato dallo sforzo defecatorio.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#8] dopo  
Utente 464XXX

La ringrazio molto. Sto seguendo tutte indicazioni ma non riesco ugualmente ad avere feci morbide, speravo di poter tornare alla seconda visita avendo risolto quantomeno questo problema ed invece sembra stia peggiorando nonostante l’introduzione dell’integratore a base di fibra. Non vorrei che anche lo stress stia contribuendo negativamente
Cordialmente

[#9]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Lo stress sicuramente influisce negativamente. Ma sia fiducioso per il futuro è segua le indicazioni dello specialista.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza