Utente 360XXX
Buongiorno Dottori,
lo scorso 18/03/2018 per cause probabilmente dovute al mio stile di vita sedentario ed alveo non regolare, sono stato soggetto ad una emorroide trombizzata grande come circa una noce e riassorbita nell'arco di circa 25 giorni, curata con Daflon, Rectoreparil crema, tante fibre vegetali e 2 litri d'acqua al giorno.
Dopo 4 giorni di quiete ho avuto per due gg forti scariche di diarrea e da questi episodi è rincominciato il mio calvario.
Sento una forte infiammazione interna mi brucia all'interno dell'ano e senso di pesantezza, non da ultimo ho bruciore anche alla minzione.
Mi dono recato venerdì scorso dal proctologo che ha espresso il seguente referto:
E.R. + anoscopia, anoderma regolare, apparato sfinterico normotonico, emmorrodi di II° grado in particolare gavocciolo posteriore congesto senza segni di flogosi acuta né sanguinamento. Non apprezzabili tumefazione del canale anale. All' esplorazione si evoca modico dolore in sede anteriore a livello della loggia prostatica.

Conclusioni: Emorroidi di II grado con esiti di recente troboflebite emmorroidaria.

Consigli: Proseguire con Daflon dimezzando dosaggio 2 al di. Mantenere alveo regolare con dieta ricca di fibre ed assunzione abbondante di liquidi.

Ps. mi ha anche detto che non sono da operare

Mi sono recato dal medico di base in quanto in passato ho sofferto molto di prostatite non batterica e mi ha segnato topster in supposte per 10 gg.

Sono a metà cura ed un po' di miglioramenti li ho visti man non quelli sperati.

Le mie domande sono le seguenti:

1) Le emorroidi interne possono durare anche 1 mese e danno i sintomi da me riportati (bruciore, pesantezza, senso di qualche cosa dentro???
2) Le suddette possono infiammare anche la prostata???

Grazie.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
1)Si! E non è detto che non possano "ritornare" .Questi rappresentano i motivi(problema che dura da tempo, mancata risposta alla terapia medica e frequenti riacutizzazioni) per i quali è necessario ricorrere ad un trattamento chirurgico.
2)No!
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 360XXX

Buonasera Dottore,
la ringrazio per il celere riscontro.
Volevo aggiornarla sulla mia situazione, mi sono recato pochi giorni fa dal proctologo vedendo solamente piccoli miglioramenti nella sintomatologia esposta nel precedente post.
Dopo visita E.R+ Anoscopia il risultato è questo:
Anoderma regolare, sfintere tendenzialmente ipertonico, emorroidi di II grado senza segni di flogosi né sanguinamento. Dolente alla digitopressione il muscolo pubo rettale in particolare in sede posteriore e laterale destra. Non evidenza di ragade anale né apprezzabili tumefazioni.
Mi ha detto che le emorroidi sono molto migliorate e secondo il proctologo non è necessario l'intervento chirurgico.
Le chiedo come ulteriore conferma se ipertono e musolo pubo rettale dolente possono dare i sintomi quali bruciore e senso di avere dentro tipo un sassolino che sfrega (mi passi la metafora).
La ringrazio molto.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Li attribuirei ad un problema emorroidario.
A distanza non posso dirle altro.
Prego
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 360XXX

Grazie Dottore,
Mi sono dimenticato di scriverle che mi ha prescritto Antrolin 2 volte al di x 10 gg poi continuare la cura con 1 applicazione al di per 20 gg.
La cosa che mi preoccupa è il fatto che non passa e secondo lui non sono da operare.
Sinceramente non so piu' che pesci pigliare visto che sono già tre settimane che avverto questo fastidio continuo.
Probabilmente andrò a fare un altro consulto da una seconda persona.
La mia speranza era che i sintomoni potessero durare anche un mese per poi piano piano scomparire.

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Mai messo in dubbio quello che le è stato detto!
Ma non sempre i problemi emorroidari si risolvono rapidamente e non sempre rispondono alla stessa maniera alla terapia.
Questo rappresenta il motivo per il quale è necessaria una visita di controllo, sia per una rivalutazione del problema, sia per l' indicazione terapeutica.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente 360XXX

No Dottore assolutamente e condivido appieno il suo parere sul trattamento chirurgico in caso di macata risposta della terapia o in caso di condizionamento sullo stile di vita.
La cosa che mi lascia alquanto perplesso e che nell' arco di due settimane sono stato visitato due volte(sempre dallo stesso proctologo) tra cui l'ultima risultavo meno infiammato ma i sintomi sono uguali.
Seguendo e leggendo in internet gli ho chiesto se vi era un prolasso perché sentivo come un qualche cosa dentro che mi dava fastidio e mi ha detto assolutamente no.
Fatto sta che mi do un altra settimana di tempo poi o ricontatto lui oppure chiederò un altro parere.
La ringrazio per il tempo dedicatomi.
Buon lavoro.

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Prego.
Grazie.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com