Utente 419XXX
Buongiorno.
Vi scrivo perché già da 6 mesi ho questo problema e sto perdendo le speranze di guarigione.
Circa sei mesi fa iniziai a sentire un bruciore anale, pensando fosse una semplice irritazione anale non ho fatto nulla, dopo un paio di giorni dopo una defecazione normale(senza nessuno sforzo) mi viene fuori una pallina nella zona anale e per questo comincio ad assumere pillole per il microcircolo e mettere creme fino a quando dopo circa 1 mese questa pallina sparisce ma il bruciore rimane.Sono andato a visita gastroenterologica e dagli esami é stato escluso celiachia,parassiti ecc...
Ho fatto anche visita proctologica e mi è stato detto che la zona è molto infiammata ma niente di particolare.
Ho fatto colonscopia e anche da qui risulta che la parte è molto infiammata ma il colon é intatto.Adesso dopo tutta questa trafila di esami e visite mediche non so più che fare e sto anche perdendo un po' la speranze.Le mie domande sono:potrebbe anche trattarsi di un tumore al retto?se ripeto la colonscopia questa volta con biopsie si riuscirà a dare un nome a questa cosa?può essere che sia un problema dermatologico?Mi consigliate una visita da un'altro proctologo per avere due pareri?
Grazie anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
16% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Gentile utente, se come comprendo si tratta di un'infiammazione intorno all'ano, lo specialista più indicato, potrebbe essere il dermatologo.
Saluti
Dr. sergio sforza
http://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 419XXX

non si tratta solo di un infiammazione esterna, il proctologo mi ha visitato con l'anoscopio e anche internamente è gonfio e infiammato, mi riferiva che internamente ci sono delle vene gonfie che appena sfiorate sanguinavano.Sono andato dal dermatologo e.mi ha prescritto travosept e anestin ma senza alcun risultato positivo.

[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
16% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Allora deve comunicare il fallimento terapeutico al suo proctologo o al dermatologo che l'ha visitata e se non ha risposte più rassicuranti, si faccia visitare da un proctologo possibilmente più esperto.
Saluti
Dr. sergio sforza
http://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4] dopo  
Utente 419XXX

Il proctologo mi ha consigliato di non mangiare fibre e di rifare al più presto una nuova colonscopia con biopsie. Volevo capire se con la colonscopia(questa volt~ con biopsie) si ha la certezza di quale possa essere il problema?

[#5] dopo  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
16% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Le biopsie vengono fatte allo scopo di far diagnosi, quindi direi di sì.
Dr. sergio sforza
http://www.medicitalia.it/sergiosforza