Utente 491XXX
Gentili dottori,
espongo il seguente problema, sperando di ottenere ulteriori informazioni rispetto a quelle (comunque utili e rassicuranti) già avute dal mio medico di base.
Circa 3 settimane fa, dopo la defecazione, ho notato una piccola striatura di sangue rosso vivo sulla carta igienica.
Nei giorni successivi, dopo la defecazione (che nel mio caso spesso avviene a giorni alterni), la quantità di sangue rosso vivo, rinvenuta sulla carta igienica in fase di pulizia, è aumentata.
Non avvertivo dolore, il sangue era rosso vivo, era presente solo sulla carta igienica in fase di pulizia, le feci erano marroni, di forma normale e senza muco.
Ho pertanto contattato il mio medico, al quale ho descritto quanto accaduto.
Giunto a visita, il medico mi ha ispezionato l'ano inserendovi un dito e concludendo che si trattava di emorroidi (ovviamente, in questo caso, interne).
Ho quindi assunto (come ho fatto in passato in occasione di episodi di emorroidi esterne) il Daflon 500 per alcuni giorni (2 pillole al mattino e 2 alla sera), ottenendo dopo qualche giorno la scomparsa delle macchie di sangue sulla carta igienica dopo la defecazione.
Una volta scomparse le macchie di sangue, quindi, ho smesso di assumere il farmaco suddetto, pensando di non averne più la necessità.
Tuttavia, trascorsi 4 giorni dalla cessazione del sanguinamento e dalla cessazione dell'assunzione del Daflon 500, in occasione di una defecazione piuttosto consistente (non defecavo da 2 giorni), ho avvertito un pò di dolore ed è ricomparso del sangue rosso vivo, stavolta sia sulla carta igienica, sia intorno alle feci sotto forma di striature.
Alla luce di ciò, vorrei sapere se la ricomparsa del sanguinamento, così come descritto, può essere riconducibile ad una non completa "guarigione" delle emorroidi interne o se invece può essere sintomo di qualcosa di più preoccupante.
Ringrazio anticipatamente il medico che vorrà rispondermi.
M.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Entrambe le ipotesi sono verosimili. Consideri una visita proctologica. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it