Utente 387XXX
Buon pomeriggio.
E' da quando sono piccola che soffro di stitichezza, nonostante ritengo di avere un'alimentazione sana.
Da qualche annetto, dopo degli sforzi eccessivi, mi esce una protuberanza, piccolina, sarà poco meno di 1 cm e che poi rientra da sola. A Luglio di quest anno, è uscita nuovamente, ma stavolta sentivo dolore quando mi sedevo o defecavo e avevo anche piccole perdite di sangue e muco. Ho prenotato la visita in ospedale, fatta oggi, ma quella protuberanza è rientrata dopo due, tre settimane. Secondo il medico di oggi è impossibile che sia rientrata da sola, mi ha fatto sentire quasi una scema. Sono rimasta molto delusa da questa visita, mi è stato detto che non c'è nulla di grave (e questo lo immaginavo già da sola) e che effettivamente ho un piccolo prolasso per cui ormai non si può fare nulla, ma non è emorroide. Non ho avuto altra spiegazione e neanche mi sono azzardata a fare domande, visto il carattere arrogante del medico. Non so se effettuare un'altra visita o seguire i consigli del medico e cioè prendere Vendep per 15 giorni (in quanto ho la zona interessata infiammata) e Sanipeg fino a 6 mesi (mi ha detto che non è purga, ma serve ad aumentare i liquidi in circolazione nello stomaco).
Desidero sapere se effettivamente ormai debba tenermi questo lieve prolasso e se per prevenire basta un'alimentazione ricca di fibre e frutta più Sanipeg, il quale vorrei capire se è un lassativo a tutti gli effetti. Alla base di questa stitichezza cronica non potrebbe esserci una causa diversa dall'alimentazione?

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
È possibile che, un nodulo emorroidario duro e congestionato, possa regredire spontaneamente cessato lo stimolo irritativo od il trauma che ne aveva causato la congestione.
Non esprimiamo pareri su terapie prescritte.
È sempre un lassativo ma agisce trattenendo liquidi e non con un effetto irritativo.
A distanza, senza una visita ed un colloquio diretto, non è possibile dirle se la sua stipsi è legata ad altra causa.
Prego.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com